Società e politica

I discorsi dell'odio : razzismo e retoriche xenofobe sui social network / Caterina Ferrini, Orlando Paris 
Libro. In un momento di grande disorientamento politico e morale, in cui tornano in voga concetti pericolosi come quello di "razza" e i discorsi denigratori sono legittimati anche da politici di primo piano, sembra quasi che l'odio non abbia più anticorpi e freni sociali: i discorsi razzisti si diffondono come virus e passano dalla sfera virtuale, social, a quella giornalistica e mediale.   Il volume propone un'analisi che permette di conoscere la dimensione strutturale dei discorsi dell'odio, di mostrarne le dinamiche funzionali e gli effetti che producono, in altre parole di smascherarli.
La grande livellatrice : violenza e disuguaglianza dalla preistoria a oggi / Walter Scheidel 
Libro. Nel corso di migliaia di anni, solo quattro «forze» - come i cavalieri dell'apocalisse - si sono mostrate efficaci nel ridurre la disuguaglianza: le grandi guerre, il fallimento degli stati, le rivoluzioni e le epidemie. Tutti eventi traumatici. Oggi la violenza che ha limitato la disuguaglianza nel passato sembra essere diminuita, ma che ne è delle prospettive per un futuro più equo? Le politiche attuate negli ultimi cinquant'anni per combattere il fenomeno non hanno dato risultati concreti: al contrario, le disparità di reddito sono aumentate quasi ovunque nei paesi occidentali.
Il valore democratico della conoscenza / a cura di Fabrizio Rufo 
Libro. La transizione dall'era industriale all'era della conoscenza ridefinisce gli equilibri economici e sociali su scala globale e, come accade in ogni nuova fase della nostra storia, anche questa trasformazione non è neutra perché mentre si rompono i vecchi equilibri stenta a ricomporsi un quadro culturale e politico unificante.
Quanto influiscono i sistemi elettorali sulle campagne? Un’analisi comparata in nove stati europei / Francesca Montemagno e Rossana Sampugnaro 
Articolo. Risultati di una indagine sul ruolo del sistema elettorale su professionalizzazione e personalizzazione delle campagne elettorali in Europa.
La politica pop online : i meme e le nuove sfide della comunicazione politica / Gianpietro Mazzoleni, Roberta Bracciale
Libro. Milioni di persone si scatenano ogni giorno, in tutto il mondo, su Facebook, Instagram e Twitter a pungolare, deridere e anche insultare chi siede nei posti di comando. Video impietosi, immagini dissacranti, caricature ironiche diventano istantaneamente virali, creando sottoculture e influenzando a loro volta i politici e le loro posizioni. È la versione pop della politica online.
La riduzione del numero dei parlamentari fra revisione costituzionale ed opportunità politica / di Luigi Ciaurro.
Articolo. Ricostruzione cronistorica sulla questione del numero dei parlamentari. Revisione costituzionale in corso. Rapporti con la legislazione elettorale. Decorrenze applicative.
La politica tra azione collettiva e particolarismo : clientelismo, scambio e personalizzazione / a cura di Pietro Fantozzi, Roberto De Luca, Domenico Fruncillo.
Libro. I contributi raccolti in questo volume provano a rispondere alla domanda «chi vota chi» in una determinata e specifica tornata elettorale. In particolare, i saggi cercano di ricostruire i processi attraverso cui i cittadini entrano in relazione con la sfera politica, formano i propri orientamenti politici e definiscono le loro scelte di voto.
Il capitalismo della sorveglianza : il futuro dell'umanità nell'era dei nuovi poteri / Shoshana Zuboff
Libro. L'era che stiamo vivendo, caratterizzata da uno sviluppo senza precedenti della tecnologia, porta con sé una grave minaccia per la natura umana: un'architettura globale di sorveglianza, ubiqua e sempre all'erta, osserva e indirizza il nostro stesso comportamento per fare gli interessi di pochissimi - coloro i quali dalla compravendita dei nostri dati personali e delle predizioni sui comportamenti futuri traggono enormi ricchezze e un potere sconfinato
La lingua disonesta : contenuti impliciti e strategie di persuasione / Edoardo Lombardi Vallauri
Libro. La democrazia è un sistema politico in cui le persone hanno in teoria potere di scelta su chi delegare; allo stesso modo, il libero mercato è un sistema economico in cui le persone hanno in teoria potere di scelta su che cosa comprare. Di fatto, la competizione politica e quella commerciale si giocano ormai in gran parte sulla limitazione di tale potere.
Riflessioni sulle nuove forme di rappresentanza e partecipazione al tempo della crisi dei partiti politici / di Carlo Alberto Ciaralli.
Articolo. Rilevanza costituzionale del partito politico. Crisi della forma partito fra neutralizzazione e sfiducia. Ingresso in campo di leaderismo e populismo antipartito. Digitalizzazione del dibattito pubblico.
Volgare eloquenza : come le parole hanno paralizzato la politica / Giuseppe Antonelli
Libro. L'epoca in cui viviamo si definisce post-ideologica. È il tempo della post-politica e della post-verità. Parole e slogan virali che fanno il giro della rete propagandando spesso opinioni su fatti mai esistiti. Quello a cui ci si riferisce con questa sfilza di post è, in realtà, un pensiero prepolitico. E la lingua che lo veicola, più che una neolingua, è una veterolingua che invece di mirare al progresso vorrebbe farci regredire, riportandoci agli istinti e alle pulsioni primarie
Preludio alla Costituente / a cura di Alberto Aghemo, Giuseppe Amari, Blando Palmieri ; prefazione di Valdo Spini ; postfazione di Giuliano Amato
Libro. Giovanni Amendola, Piero Gobetti, Carlo e Nello Rosselli, Giacomo Matteotti, lo stesso Gramsci, ma anche tanti meno noti che dettero un contributo eroico, sacrifico, accomunati dalla stessa battaglia antifascista. Rappresentarono un discorso che poi riaffiorò come un fiume carsico confluendo nel dialogo interpartitico della Costituente. Furono i maestri e i compagni di coloro che poi cooperarono alla Carta costituzionale
L'Italia delle stragi : le trame eversive nella ricostruzione dei magistrati protagonisti delle inchieste (1969-1980) / Pietro Calogero ... [et al.] ; a cura di Angelo Ventrone.
Libro. Cinquant'anni fa, il 12 dicembre del 1969, la sorda detonazione di una bomba nella filiale milanese della Banca nazionale dell'Agricoltura inaugura in Italia un torbido e sanguinoso decennio. Un decennio destinato a chiudersi con l'altro boato micidiale del 2 agosto del 1980 alla stazione di Bologna. È l'Italia delle stragi, la cupa stagione in cui si succedono attentati con decine di morti innocenti, trame imbastite da gruppi neofascisti, depistaggi, indagini di polizia inquinate da omissioni e coperture, manovre golpiste tra gli alti gradi militari fomentate dall'intervento attivo di molte agenzie di spionaggio, italiane e straniere. Tra gli effetti di quella che da allora viene chiamata «strategia della tensione», ve n'è uno che dura ancora oggi. L'immagine dominante che si ha di quel periodo, in vasti settori dell'opinione pubblica, è che si sia tuttora lontani dall'aver stabilito la verità e individuato, a tutti i livelli, i responsabili di quelle stragi. In realtà, le inchieste della magistratura si sono spinte molto più avanti di quanto non si sia riusciti a percepire.
Storia dell'Italia contemporanea : 1943-2019 / Umberto Gentiloni Silveri
Libro. sintesi degli oltre settant’anni di storia della Repubblica alla luce degli snodi essenziali di un cammino segnato dal formarsi di una comunità nazionale, democratica e partecipativa, con diritti e doveri riconosciuti e riconoscibili nella Costituzione del 1948. Pagine attraversate dalle interazioni continue fra quadro interno e dimensione internazionale: dal declino della parabola fascista alla guerra fredda, dalla costruzione europea alla scelta atlantica, dai movimenti sociali alle sfide globali del nostro tempo.
Il modello Cina : meritocrazia politica e limiti della democrazia / Daniel A. Bell ; prefazione di Sebastiano Maffettone ; traduzione di Gabriella Tonoli
Libro. Gli occidentali sono abituati a dividere il mondo politico tra "buoni" - i governi democratici - e "cattivi" - i regimi autoritari. Eppure, nella Cina degli ultimi trent'anni, è emerso con forza un modello diverso, difficile da inserire in una di queste categorie, per struttura, funzionamento e tradizione. È quello della meritocrazia politica, che con la sua straordinaria efficienza e i suoi sorprendenti risultati sembra mettere a dura prova le nostre convinzioni: crescita economica costante, sempre maggiore prestigio internazionale, una macchina amministrativa efficiente sembrerebbero dimostrare che il modello cinese funzioni molto meglio di quelli ai quali siamo abituati.
Teorie e tecniche del lobbying : regole, casi, procedure / Pier Luigi Petrillo
Libro. L’attività di lobbying caratterizza tutti gli attuali processi decisionali per la sempre maggiore presenza dello Stato nella società e nell’economia - che induce gli interessi ad organizzarsi e a “premere” per soddisfare le proprie richieste - per il venir meno del ruolo di cerniera tra società e istituzioni svolto dai partiti politici, per il riconoscimento di diritti e libertà fondamentali connessi all’associazionismo. Questo manuale offre un’analisi aggiornata e organica della normativa presente a livello mondiale e delle tecniche utilizzate per esercitare l’attività di lobbying, evidenziando le differenze anche in relazione ai diversi modelli di governo dei paesi considerati.
Non serve ma ci credo. Le regole del gioco e l’intensità della campagna elettorale nelle elezioni politiche
Articolo. Evoluzione delle campagne elettorali in Italia. Ruolo dei sistemi elettorali, dell’appartenenza partitica e delle caratteristiche individuali del candidato nella costruzione della campagna sotto il profilo dello stile adottato e delle strategie comunicative.
Alla ricerca di Europa / un film di Alessandro Scillitani
Video. Lo storico e skipper Piero Tassinari e lo scrittore Paolo Rumiz sentono il bisogno di mostrare che cosa significa essere europei, cos’è l’Europa, e quindi rintracciare dove nasce Europa… Zeus che si trasforma in toro, rapisce Europa dalla Fenicia, dall’Asia, la porta in Europa. Così comincia un viaggio nel Mediterraneo, tra la Turchia e la Grecia, alla ricerca di Europa. Dov’è Europa? Ovunque e in nessun luogo, qualcuno dice.
Che fine ha fatto il futuro? : Giovani, politiche pubbliche, generazioni / Marina Mastropierro ; prefazione di Mimmo Carrieri
Libro. Esiste in Italia una nuova forma di disuguaglianza, quella basata sulla generazione e sulla classe d’età. Esiste una nuova classe di esclusi dal benessere e dalle opportunità del Paese che si fa fatica a nominare: i giovani italiani. Ma quali sono le cause sociali che hanno prodotto tale disastro? Questo libro parte dall’ipotesi che le politiche pubbliche abbiano avuto un ruolo strategico nella produzione di tale fenomeno e che, a essere in ritardo, non siano i giovani ma le politiche a loro destinate.
Il voto elettronico: strumento di partecipazione ed efficienza o pericoloso marchingegno da evitare? / di Marco Schirripa.
Articolo. Enigma del voto elettronico tra interpretazioni, distinzioni, vantaggi e svantaggi. Esperienze europee. Iniziative regionali.

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?