Dalla Corte costituzionale

Giurisprudenza della Corte Costituzionale

Sentenza Corte Costituzionale 181/2021 - condono edilizio

Norme della legge della Regione Lazio 8 novembre 2004, n. 12 (Disposizioni in materia di definizione di illeciti edilizi) - Ricorso promosso dal Tribunale amministrativo regionale per il Lazio - la normativa della Regione Lazio censurata esclude dalla sanatoria anche le opere edilizie realizzate prima dell’apposizione del vincolo archeologico e paesaggistico - l’intervento regionale può essere diretto solo a introdurre una disciplina più restrittiva di quella statale, nell’esercizio delle competenze in materia di governo del territorio. Decisione: inammissibilità - non fondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale 179/2021 - Servizio Sanitario Regionale

Norme della legge della Regione Marche 9 luglio 2020, n. 30 (Modifica alla legge regionale 20 giugno 2003, n. 13 “Riorganizzazione del Servizio Sanitario Regionale”) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - inderogabilità delle norme legislative statali in materia di organizzazione e gestione delle aziende sanitarie - nomina dei direttori di dipartimento delle aziende ospedaliere e dell’azienda sanitaria unica regionale. Decisione: illegittimità.

Sentenza Corte Costituzionale 177/2021 - impianti fotovoltaici

Norme della legge della Regione Toscana 7 agosto 2020, n. 82 (Disposizioni relative alle linee guida regionali in materia di economia circolare e all'installazione degli impianti fotovoltaici a terra. Modifiche alla l.r. 34/2020 e alla l.r. 11/2011) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - ubicazione in zona agricola di impianti fotovoltaici - introduzione di un limite di potenza per la realizzazione di impianti fotovoltaici a terra, con divieto d’installazione di impianti di potenza superiore - autorizzazione unica - tutela del paesaggio - le aree non idonee devono essere identificate nell’atto di pianificazione con cui le Regioni conciliano le politiche di tutela dell’ambiente e del paesaggio con quelle di sviluppo e valorizzazione delle energie rinnovabili. Decisione: illegittimità.

Sentenza Corte Costituzionale 171/2021 - capacità assunzionali regionali

Norme della legge della Regione Veneto 24 luglio 2020, n. 29 (Misure attuative per la definizione della capacità assunzionale della Regione del Veneto) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - cumulo della spesa relativa al personale di Giunta e Consiglio, ripartendo proporzionalmente le risorse da destinare alle facoltà assunzionali distintamente tra i due organi - definizione della capacità assunzionale dell’amministrazione regionale. Decisione: inammissibilità - infondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale 170/2021 - urbanistica

Norme della legge della Regione Sardegna 24 giugno 2020, n. 17 (Modifiche alla legge regionale n. 22 del 2019 in materia di proroga di termini) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - proroga della vigenza di norme che consentono la realizzazione di nuove volumetrie in deroga alla pianificazione urbanistica fino all’entrata in vigore della nuova legge regionale in materia di governo del territorio - violazione dell’obbligo di pianificazione congiunta con lo Stato rispetto ai beni paesaggistici sottoposti a tutela e della prevalenza del piano paesaggistico - i beni paesaggistici di ciascuna regione italiana trascendono la dimensione puramente locale per assurgere a beni comuni riferibili all’intera collettività nazionale - sostanziale stabilizzazione delle deroghe consentite dall’originaria disciplina. Decisione: inammissibilità.

Sentenza Corte Costituzionale 167/2021 - enti locali

Norme della legge della Regione Friuli-Venezia Giulia 18 maggio 2020, n. 9 (Disposizioni urgenti in materia di autonomie locali, finanza locale, funzione pubblica, formazione, lavoro, cooperazione, ricerca e innovazione, salute e disabilità, rifinanziamento dell’articolo 5 della legge regionale 3/2020 recante misure a sostegno delle attività produttive) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - attribuzione ai Comuni di beni immobili di proprietà delle Unioni territoriali intercomunali che esercitano le funzioni delle soppresse Province - il relativo verbale di consegna, oltre a segnare il momento di efficacia del trasferimento, costituisce titolo per la trascrizione, l’intavolazione e la voltura catastale dei diritti reali sui beni trasferiti - previsione dell’utilizzo dell’avanzo libero a copertura di minori entrate dovute alle deliberazioni comunali di riduzione ed esenzione di TARI, TOSAP e COSAP - incarico di reggenza del segretario comunale. Decisione: illegittimità - cessazione materia del contendere - inammissibilità - non fondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale 163/2021 - trasporto pubblico locale

Norme della Regione Lombardia 10 dicembre 2019, n. 21 (Seconda legge di semplificazione 2019) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - imposizione della partecipazione della Regione a ciascuna agenzia per il trasporto pubblico locale - principio di sussidiarietà e adeguatezza - funzioni fondamentali di province, comune e città metropolitane. Decisione: inammissibilità - non fondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale 161/2021 - pubblica sicurezza

Norme della legge della Regione Lombardia 8 luglio 2020, n. 15 (Sicurezza del personale sanitario e sociosanitario) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - presenza e collaborazione con le forze di polizia nei pronto soccorso e nelle strutture ritenute a più elevato rischio di violenza ai danni di operatori dei settori sanitario e sociosanitario - protocollo d’intesa strumento compatibile con i processi di pianificazione e razionalizzazione dei presidi di polizia - il potenziamento delle risorse e dei presìdi territoriali quale oggetto di intese tra Regione e Prefettura. Decisione: non fondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale 160/2021 - autorizzazione paesaggistica e silenzio assenso

Norme della legge della Regione Siciliana 6 maggio 2019, n. 5 (Individuazione degli interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - introduzione del silenzio assenso nella domanda di autorizzazione paesaggistica - necessità che l’amministrazione procedente rilasci l’autorizzazione con provvedimento espresso nel procedimento semplificato di autorizzazione paesaggistica per interventi e opere di lieve entità - divieto di applicazione del silenzio assenso nei rapporti verticali tra privati e pubbliche amministrazioni preposte alla tutela di interessi sensibili - la conservazione ambientale e paesaggistica spetta alla cura esclusiva dello Stato - alle regioni non è consentito introdurre deroghe agli istituti di protezione ambientale che dettano una disciplina uniforme. Decisione: illegittimità - non fondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale 158/2021 - caccia

Norme della legge della Regione Toscana 15 luglio 2020, n. 61 (Gestione e tutela della fauna selvatica sul territorio regionale. Modifiche alla l.r. 3/1994) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - prelievo venatorio nei parchi regionali e nelle aree protette - eccezioni all’obbligo di indicare nel calendario venatorio regionale il carniere giornaliero massimo di capi abbattibili - tutela della fauna selvatica - danni all’agricoltura prodotti dalla fauna selvatica - nelle aree protette e nelle riserve naturali le attività consentite sono disciplinate dal regolamento e dal piano del parco, di competenza dell’ente gestore. Decisione: non fondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale 156/2021 - contributi statali a enti territoriali

Norme della legge della Regione Siciliana 19 luglio 2019, n. 13 (Collegato al DDL n. 476 ‘Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2019. Legge di stabilità regionale’) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - utilizzo dei ricavi delle vendite del patrimonio immobiliare delle aziende sanitarie per coprire disavanzi di gestione - destinazione di parte del contributo statale destinato agli enti territoriali siciliani per spese di investimenti a valida copertura di una spesa diversa, modificando unilateralmente la destinazione soggettiva e qualitativa delle risorse - la dismissione dei beni immobili degli enti sanitari genera disponibilità che non costituiscono proventi di gestione e che devono essere mantenute nel patrimonio netto. Decisione: illegittimità - estinzione del processo - cessazione materia del contendere.

Sentenza Corte Costituzionale 155/2021 - autorizzazione paesaggistica

Norme della legge della Regione Siciliana 28 dicembre 2004, n. 17 (Disposizioni programmatiche e finanziarie per l’anno 2005) - Ricorso promosso dal Tribunale amministrativo regionale per la Sicilia - Realizzazione di un complesso edilizio turistico - notevole differenza tra l’oggetto dell’autorizzazione richiesta e quello dell’autorizzazione rilasciata - formazione del silenzio-assenso - esclusione del silenzio-assenso nei procedimenti riguardanti il patrimonio culturale e paesaggistico, l’ambiente, la tutela dal rischio idrogeologico, la difesa nazionale, la pubblica sicurezza, l’immigrazione, l’asilo e la cittadinanza, la salute e la pubblica incolumità. Decisione: inammissibilità.

Sentenza Corte Costituzionale 153/2021 - trattamento economico dei dipendenti pubblici

Norme della legge della Regione Sardegna 24 giugno 2020, n. 18 (Inquadramento del personale dell’Agenzia FoReSTAS nel CCRL) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - Passaggio dei dipendenti dell’Agenzia forestale regionale per lo sviluppo del territorio e dell’ambiente della Sardegna al comparto di contrattazione regionale - conflitto di competenza - trattamento economico del personale FoReSTAS - inquadramento disposto in via provvisoria al solo scopo di apprestare una efficace campagna antincendi - attribuzione sistematica di mansioni superiori. Decisione: illegittimità.

Sentenza Corte Costituzionale 150/2021 - diffamazione a mezzo stampa

Norme dell’art. 13 della legge 8 febbraio 1948, n. 47 (Disposizioni sulla stampa) e dell’art. 595, terzo comma, del codice penale - Ricorso promosso dal Tribunale ordinario di Salerno e dal Tribunale ordinario di Bari - Diffamazione a mezzo stampa - pene per la diffamazione - libertà di manifestazione del pensiero - libertà di informazione - libertà di stampa - tutela della reputazione - la previsione, anche solo in astratto, della pena detentiva per i delitti di diffamazione a mezzo stampa appare eccessiva e sproporzionata, salvo che in circostanze eccezionali ove si determini una grave lesione di altri diritti fondamentali, come ad esempio in caso di discorsi di odio o di istigazione alla violenza - l’indefettibilità dell’applicazione della pena detentiva, in tutte le ipotesi nelle quali non sussistano circostanze attenuanti, rende la disposizione censurata incompatibile con il diritto a manifestare il proprio pensiero. Decisione: illegittimità - non fondatezza - manifesta infondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale 145/2021 - finanza pubblica

Norme ella legge della Regione Toscana 6 luglio 2020, n. 51 (Legge di manutenzione dell’ordinamento regionale 2019) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - Contenimento dei costi di funzionamento delle strutture regionali e sanitarie - coordinamento della finanza pubblica. Decisione: non fondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale n. 144/2021 - campeggi temporanei

Norme della legge della Regione Piemonte 22 febbraio 2019, n. 5 (Disciplina dei complessi ricettivi all’aperto e del turismo itinerante) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - Campeggi temporanei o mobili su aree pubbliche o private per finalità sociali, ricreative, culturali e sportive - sottrazione all’autorizzazione paesaggistica ulteriore rispetto alla normativa statale. Decisione: illegittimità - cessazione materia del contendere, non fondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale n. 142/2021 - personale sanitario

Norme della legge della Regione Puglia 7 luglio 2020, n. 21 (Istituzione del servizio di psicologia di base e delle cure primarie) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - istituzione della figura del dirigente psicologo per la programmazione e la valutazione delle nuove attività nell’ambito del personale a tempo determinato delle ASL - piano di rientro - livelli essenziali di assistenza - le Regioni soggette ai piani di rientro non possono prevedere spese ulteriori rispetto a quelle inerenti ai livelli essenziali. Decisione: illegittimità.

Sentenza Corte Costituzionale n. 141/2021 - urbanistica e tutela del paesaggio

Norme della legge della Regione Lazio 27 febbraio 2020, n. 1 (Misure per lo sviluppo economico, l’attrattività degli investimenti e la semplificazione) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - Obbligatorietà di adeguamento e conformazione degli strumenti urbanistici al Piano paesaggistico e di partecipazione del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo al procedimento di conformazione e adeguamento - pianificazione concordata - prevalenza del piano paesaggistico su ogni altro atto della pianificazione territoriale e urbanistica - produzione delle energie rinnovabili - multimprenditorialità - multifunzionalità aziendale - definizione altimetrica di "faggeta depressa" - tutela delle faggete depresse - pianificazione forestale aziendale - anticipazione dell’autorizzazione paesaggistica ai piani di gestione e assestamento forestale e al piano poliennale di taglio - localizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili nelle aree agricole. Decisione: illegittimità - inammissibilità - non fondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale n. 139/2021 - concessioni demaniali marittime

Norme della legge della Regione Friuli-Venezia Giulia 18 maggio 2020, n. 8 (Misure urgenti per far fronte all’emergenza epidemiologica da COVID-19 in materia di demanio marittimo e idrico) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - proroga delle concessioni con finalità turistico-ricreativa e sportiva, diportistica e attività cantieristiche connesse, nonché con finalità di acquacoltura sia in mare che in laguna, sino al 31 dicembre 2033 - proroga che impedisce di organizzare procedure di selezione per l’accesso di nuovi operatori – limitazione della concorrenza tra imprese, materia riservata alla competenza esclusiva della legislazione statale. Decisione: illegittimità.

Sentenza Corte Costituzionale n. 138/2021 - caccia

Norme della legge della Regione Liguria 19 maggio 2020, n. 9 (Disposizioni di adeguamento della normativa regionale) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - facoltà riconosciuta ai cacciatori di mantenere sul fondo altrui il materiale utilizzato per la costruzione dell’appostamento temporaneo se il titolare del terreno non manifesta formalmente il proprio diniego - diritto di proprietà - autorizzazione paesaggistica - violazione della competenza legislativa e regolamentare riservata allo Stato in materia di tutela dell’ambiente, dell’ecosistema e dei beni culturali - svolgimento dell'attività venatoria all'interno di ZSC E ZPS - modifica del calendario venatorio - silenzio venatorio. Decisione: illegittimità - non fondatezza.
Archivio

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?