Dalla Corte costituzionale

Giurisprudenza della Corte Costituzionale

Sentenza Corte Costituzionale n. 54/2021 – Urbanistica

Norme della legge legge della Regione Veneto 23 dicembre 2019, n. 51 (Nuove disposizioni per il recupero dei sottotetti a fini abitativi) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - recupero dei sottotetti a fini abitativi, con l’obiettivo di contenere il consumo di suolo e di promuovere l’efficientamento energetico - La disposizione dell’art. 3, comma 2, potrebbe facilmente indurre i destinatari del precetto a ritenere sufficiente la SCIA “ordinaria” per tutti gli interventi in questione, compresi quelli assoggettati a permesso di costruire o a SCIA 'alternativa' in base al t.u. edilizia. Decisione: illegittimità - non fondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale n. 53/2021 – procedura di impatto ambientale

Norme della legge della Regione Molise 9 dicembre 2019, n. 17, recante 'Modifiche della legge regionale 24 marzo 2000, n. 21 (Disciplina della procedura di impatto ambientale)'. Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - violazione della competenza esclusiva statale nella materia 'tutela dell’ambiente' - sostituzione della locuzione della rubrica 'Giudizio di compatibilità ambientale' con 'Provvedimento di valutazione di impatto ambientale' - sostituzione delle parole 'Giunta regionale' con le parole 'Direttore del Servizio regionale competente all’adozione del provvedimento di valutazione di impatto ambientale' - competenza della Giunta regionale per la presa d’atto del provvedimento di VIA -omettendo di prevedere che la valutazione d’impatto ambientale (VIA) sia adottata all’esito di una conferenza di servizi e confluisca nel 'provvedimento autorizzatorio unico regionale'. Decisione: illegittimità.

Sentenza Corte Costituzionale n. 20/2021 – contratti di formazione specialistica aggiuntivi regionali

Norme della legge della Regione Veneto 25 novembre 2019, n. 44 (Collegato alla legge di stabilità regionale 2020). Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri. Obblighi ai medici in formazione specialistica - contratti di formazione specialistica aggiuntivi regionali - inosservanza parziale o totale di tali obblighi sanzionata con la restituzione alla Regione di somme percepite - principio di autodeterminazione negoziale - modalità di accesso al lavoro pubblico regionale riconducibile alla competenza residuale delle Regioni nell’ambito dell’ordinamento e dell’organizzazione amministrativa. Decisione: inammissibilità - infondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 15/2021 - successione ereditaria di un maso chiuso

Norme del decreto del Presidente della Provincia di Bolzano 7 febbraio 1962, n. 8 (Approvazione del testo unico delle leggi provinciali sull’ordinamento dei masi chiusi nella Provincia di Bolzano). Ricorso promosso dal Tribunale ordinario di Bolzano - criterio dell'anzianità per la successione di un maso chiuso fra pari grado - acclarata irragionevolezza della regola del maggiorascato. Decisione: illegittimità - infondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 9/2021 – Assegnazione alloggi di edilizia residenziale pubblica

Norme della legge della Regione Abruzzo 31 ottobre 2019, n. 34 (Modifiche alla legge regionale 25 ottobre 1996, n. 96 'Norme per l’assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione' e ulteriori disposizioni normative) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - Richiesta ai cittadini non appartenenti a Stati facenti parte dell'Unione europea di documentazione che attesti che tutti i componenti del nucleo familiare non possiedono alloggi adeguati nel Paese, di origine o di provenienza - esclusione di tale norma nei confronti dei cittadini di Paesi terzi qualora convenzioni internazionali dispongano diversamente o qualora le rappresentanze diplomatiche o consolari dichiarino l’impossibilità di acquisire tale documentazione nel paese di origine o di provenienza. Decisione: illegittimità - infondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 6/2021 – Ungulati

Norme della legge della Regione Toscana 25 novembre 2019, n. 70 (Disposizioni urgenti per il rafforzamento delle funzioni della polizia provinciale e della polizia della Città metropolitana di Firenze e per il contenimento degli ungulati in aree urbane e ulteriori disposizioni in materia di istituti faunistico venatori). Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - interventi di contenimento degli ungulati in area urbana richiesti dal sindaco -delega a polizia provinciale anche mediante il coordinamento delle guardie venatorie volontarie Decisione: non fondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 5/2021 – Sanzioni amministrative 

Norme della della legge della Regione Veneto 16 luglio 2019, n. 25 (Norme per introdurre l’istituto della regolarizzazione degli adempimenti o rimozione degli effetti nell’ambito dei procedimenti di accertamento di violazioni di disposizioni che prevedono sanzioni amministrative). Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - Nei procedimenti di accertamento per violazione di disposizioni normative, sanzionate in via amministrativa, in materie di competenza esclusiva della Regione, nessun provvedimento sanzionatorio può essere irrogato se prima non sia consentita la regolarizzazione degli adempimenti o la rimozione degli effetti della violazione da parte del soggetto interessato - efficacia deterrente della sanzione; con conseguente irragionevolezza intrinseca della disciplina e connesso pregiudizio al buon andamento della pubblica amministrazione. Decisione: illegittimità - infondatezza

Ordinanza Corte Costituzionale n. 4/2021 – Covid-19

Norme della legge della Regione autonoma Valle d’Aosta 9 dicembre 2020, n. 11 (Misure di contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2 nelle attività sociali ed economiche della Regione autonoma Valle d’Aosta in relazione allo stato d’emergenza). Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - principio di leale collaborazione - necessità di una gestione unitaria della crisi, di carattere internazionale, anche in ragione della allocazione delle funzioni amministrative, da parte del legislatore statale, secondo il principio di sussidiarietà. Decisione: sospensione efficacia della legge della Regione Valle d’Aosta 9 dicembre 2020, n. 11 

Sentenza Corte Costituzionale n. 3/2021 – Circuito automobilistico

Norme della della egge della Regione Toscana 3 gennaio 2020, n. 2 (Disposizioni sul circuito automobilistico e motociclistico situato nel Comune di Scarperia e San Piero. Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - sistema di monitoraggio acustico e divieto dell'esercizio di attività motoristica - eventuali deroghe ai limiti di emissioni sonore concesse dal Comune territorialmente competente. Decisione: cessazione della materia del contendere - infondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 2/2021 – Governo del territorio

Norme della legge della Regione Toscana 22 novembre 2019, n. 69 (Disposizioni in materia di governo del territorio. Adeguamenti alla normativa statale in materia di edilizia e di sismica). Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - possibilità di ricorrere alla SCIA in alternativa al permesso di costruire per mutamenti di destinazione d’uso di immobili ricadenti all’interno delle zone omogenee “A” di cui al decreto ministeriale 2 aprile 1968, n. 1444 (Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra fabbricati e rapporti massimi tra gli spazi destinati agli insediamenti residenziali e produttivi e spazi pubblici o riservati alle attività collettive, al verde pubblico o a parcheggi da osservare ai fini della formazione dei nuovi strumenti urbanistici a della revisione di quelli esistenti, ai sensi dell’art. 17 della legge 6 agosto 1967, n. 765). Decisione: illegittimità

Sentenza Corte Costituzionale n. 246/2020 – Governo del territorio

Norme della legge della Regione Veneto 13 aprile 2001, n. 11 (Conferimento di funzioni e compiti amministrativi alle autonomie locali in attuazione del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112) - Ricorso promosso dal Tribunale amministrativo regionale per il Veneto - occupazione di beni del demanio idrico per l’installazione e la fornitura di reti e per l’esercizio dei servizi di comunicazione elettronica - pagamento dei canoni nella misura stabilita dalla Giunta regionale - conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali. Decisione: illegittimità

Sentenza Corte Costituzionale n. 244/2020 – Regione e enti locali

Norme delle leggi della Regione Emilia-Romagna 14 dicembre 1982, n. 58 (Omogeneizzazione del trattamento di previdenza del personale regionale), 30 aprile 2015, n. 2 (Disposizioni collegate alla legge finanziaria per il 2015), 29 luglio 2016, n. 13 (Disposizioni collegate alla legge di assestamento e seconda variazione generale al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016-2018) - Ricorso promosso dalla Corte dei conti - Spese necessarie al pagamento dell’integrazione regionale al trattamento di fine servizio (TFS) dei dipendenti regionali - illegittimo aumento della spesa per il personale regionale - giudizio di parificazione del rendiconto relativo all’esercizio finanziario regionale - Decisione: inammissibilità - non fondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 236/2020 – Controllo di vicinato

Norme della legge della Regione Veneto 8 agosto 2019, n. 34 (Norme per il riconoscimento ed il sostegno della funzione sociale del controllo di vicinato nell’ambito di un sistema di cooperazione interistituzionale integrata per la promozione della sicurezza e della legalità) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - disciplina relativa al controllo di vicinato - obiettivi di promozione della civile e ordinata convivenza nelle città e nel territorio, da attuarsi mediante la collaborazione tra istituzioni e società civile nonché attraverso la partecipazione di quest’ultima alle politiche pubbliche - esclusiva competenza statale in materia di ordine pubblico e sicurezza, ad esclusione della polizia amministrativa locale - normative regionali suscettibili di produrre interferenze, anche solo potenziali, nell’azione di prevenzione e repressione dei reati in senso stretto, considerata attinente al nucleo della 'sicurezza primaria' di esclusiva competenza statale. Decisione: illegittimità costituzionale

Sentenza Corte Costituzionale n. 228/2020 – Diritto e amministrazione

Norme della legge della Regione autonoma Sardegna 3 luglio 2003, n. 7, recante 'Disposizioni diverse in materia di edilizia residenziale pubblica e integrazioni alla legge regionale 17 ottobre 1997, n. 29 (Istituzione del servizio idrico integrato, individuazione e organizzazione degli ambiti territoriali ottimali in attuazione della Legge 5 gennaio 1994, n. 36' - Ricorso promosso dal Tribunale ordinario di Cagliari - aggiornamento del canone degli alloggi di servizio destinati al personale civile e militare della pubblica sicurezza - contratti stipulati con un rinvio, quanto alla determinazione del canone, alla disciplina dell’edilizia residenziale pubblica. Decisione:inammissibilità

Sentenza Corte Costituzionale n. 223/2020 - Regione ed enti locali

Art. 159 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali) - Ricorso promosso dal Giudice dell’esecuzione del Tribunale ordinario di Napoli - inammissibilità di procedure di esecuzione e di espropriazione forzata nei confronti degli enti locali presso soggetti diversi dai rispettivi tesorieri - i pignoramenti potrebbero minare la funzionalità della pubblica amministrazione locale. Decisione: inammissibilità - infondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 222/2020 - concessioni su beni demaniali marittimi

Norme della legge della Regione Veneto 4 novembre 2002, n. 33 (Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo) - Ricorso promosso dal Tribunale amministrativo regionale per il Veneto - concessioni del demanio marittimo a finalità turistico-ricreative -stabilimenti balneari -procedura comparativa che sovraintende al rilascio, alla modifica e al rinnovo delle concessioni- pagamento di un indennizzo in favore del gestore uscente quale condizione per l’aggiudicazione della concessione al subentrante, a pena di esclusione - richiamo all' art. 182, comma 2, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19), convertito, con modificazioni, nella legge 17 luglio 2020, n. 77 - competenza statale e regionale. Decisione: illegittimità

Sentenza Corte Costituzionale n. 209/2020 – Salute e sanità

Norme della legge della Regione Marche 18 aprile 2019, n. 8 (Disposizioni di semplificazione e aggiornamento della normativa regionale). Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - istituzione della figura professionale dell’osteopata e del chiropratico - violazione norme in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria - pendenza dei procedimenti per la definizione dello statuto professionale dell’osteopata e del chiropratico e dei relativi ordinamenti didattici - istituzione di nuove figure professionali e della loro regolamentazione. Decisione: non fondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 206/2020 – Cave

Norme della legge della Regione Toscana 25 marzo 2015, n. 35 (Disposizioni in materia di cave. Modifiche alla l.r. 104/1995, l.r. 65/1997, l.r. 78/1998, l.r. 10/2010 e l.r. 65/2014). Ricorso promosso dal Tribunale amministrativo regionale per la Toscana- nuova autorizzazione a seguito di variazione rispetto all’originario progetto di coltivazione del sito - Decisione: inammissibilità

Sentenza Corte Costituzionale n. 199/2020 – Diritto e amministrazione

Norme della legge della Regione Siciliana 22 febbraio 2019, n. 1 (Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2019. Legge di stabilità regionale) -Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - personale precario stabilizzato senza l’espletamento di una procedura concorsuale - personale forestale utilizzato con un inquadramento riservato - reclutamento straordinario volte al superamento del precariato storico - precari scelti all’esito di un precedente pubblico concorso - retribuzione di posizione e di risultato del personale con qualifica dirigenziale - competenza legislativa esclusiva della Regione Siciliana, nella materia 'ordinamento degli uffici e degli enti regionali'. Decisione: illegittimità - inammissibilità - infondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 134/2020 - Governo del territorio

Norme della legge della Regione Liguria 19 aprile 2019, n. 3, recante 'Modifiche alla legge regionale 22 febbraio 1995, n. 12 (Riordino delle aree protette) e alla legge regionale 10 luglio 2009, n. 28 (Disposizioni in materia di tutela e valorizzazione della biodiversità)' - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - Competenze organizzative riservate alla fonte statutaria - soppressione delle aree protette già istituite e non indicate tra quelle “confermate” nell’art. 14 della legge reg. Liguria n. 12 del 1995 - delimitazione provvisoria di confini . Decisione: illegittimità - infondatezza
Archivio

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?