Dalla Corte costituzionale

Giurisprudenza della Corte Costituzionale

Sentenza Corte Costituzionale n. 236/2020 – Controllo di vicinato

Norme della legge della Regione Veneto 8 agosto 2019, n. 34 (Norme per il riconoscimento ed il sostegno della funzione sociale del controllo di vicinato nell’ambito di un sistema di cooperazione interistituzionale integrata per la promozione della sicurezza e della legalità) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - disciplina relativa al controllo di vicinato - obiettivi di promozione della civile e ordinata convivenza nelle città e nel territorio, da attuarsi mediante la collaborazione tra istituzioni e società civile nonché attraverso la partecipazione di quest’ultima alle politiche pubbliche - esclusiva competenza statale in materia di ordine pubblico e sicurezza, ad esclusione della polizia amministrativa locale - normative regionali suscettibili di produrre interferenze, anche solo potenziali, nell’azione di prevenzione e repressione dei reati in senso stretto, considerata attinente al nucleo della 'sicurezza primaria' di esclusiva competenza statale. Decisione: illegittimità costituzionale

Sentenza Corte Costituzionale n. 228/2020 – Diritto e amministrazione

Norme della legge della Regione autonoma Sardegna 3 luglio 2003, n. 7, recante 'Disposizioni diverse in materia di edilizia residenziale pubblica e integrazioni alla legge regionale 17 ottobre 1997, n. 29 (Istituzione del servizio idrico integrato, individuazione e organizzazione degli ambiti territoriali ottimali in attuazione della Legge 5 gennaio 1994, n. 36' - Ricorso promosso dal Tribunale ordinario di Cagliari - aggiornamento del canone degli alloggi di servizio destinati al personale civile e militare della pubblica sicurezza - contratti stipulati con un rinvio, quanto alla determinazione del canone, alla disciplina dell’edilizia residenziale pubblica. Decisione:inammissibilità

Sentenza Corte Costituzionale n. 223/2020 - Regione ed enti locali

Art. 159 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali) - Ricorso promosso dal Giudice dell’esecuzione del Tribunale ordinario di Napoli - inammissibilità di procedure di esecuzione e di espropriazione forzata nei confronti degli enti locali presso soggetti diversi dai rispettivi tesorieri - i pignoramenti potrebbero minare la funzionalità della pubblica amministrazione locale. Decisione: inammissibilità - infondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 222/2020 - concessioni su beni demaniali marittimi

Norme della legge della Regione Veneto 4 novembre 2002, n. 33 (Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo) - Ricorso promosso dal Tribunale amministrativo regionale per il Veneto - concessioni del demanio marittimo a finalità turistico-ricreative -stabilimenti balneari -procedura comparativa che sovraintende al rilascio, alla modifica e al rinnovo delle concessioni- pagamento di un indennizzo in favore del gestore uscente quale condizione per l’aggiudicazione della concessione al subentrante, a pena di esclusione - richiamo all' art. 182, comma 2, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19), convertito, con modificazioni, nella legge 17 luglio 2020, n. 77 - competenza statale e regionale. Decisione: illegittimità

Sentenza Corte Costituzionale n. 209/2020 – Salute e sanità

Norme della legge della Regione Marche 18 aprile 2019, n. 8 (Disposizioni di semplificazione e aggiornamento della normativa regionale). Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - istituzione della figura professionale dell’osteopata e del chiropratico - violazione norme in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria - pendenza dei procedimenti per la definizione dello statuto professionale dell’osteopata e del chiropratico e dei relativi ordinamenti didattici - istituzione di nuove figure professionali e della loro regolamentazione. Decisione: non fondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 206/2020 – Cave

Norme della legge della Regione Toscana 25 marzo 2015, n. 35 (Disposizioni in materia di cave. Modifiche alla l.r. 104/1995, l.r. 65/1997, l.r. 78/1998, l.r. 10/2010 e l.r. 65/2014). Ricorso promosso dal Tribunale amministrativo regionale per la Toscana- nuova autorizzazione a seguito di variazione rispetto all’originario progetto di coltivazione del sito - Decisione: inammissibilità

Sentenza Corte Costituzionale n. 199/2020 – Diritto e amministrazione

Norme della legge della Regione Siciliana 22 febbraio 2019, n. 1 (Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2019. Legge di stabilità regionale) -Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - personale precario stabilizzato senza l’espletamento di una procedura concorsuale - personale forestale utilizzato con un inquadramento riservato - reclutamento straordinario volte al superamento del precariato storico - precari scelti all’esito di un precedente pubblico concorso - retribuzione di posizione e di risultato del personale con qualifica dirigenziale - competenza legislativa esclusiva della Regione Siciliana, nella materia 'ordinamento degli uffici e degli enti regionali'. Decisione: illegittimità - inammissibilità - infondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 134/2020 - Governo del territorio

Norme della legge della Regione Liguria 19 aprile 2019, n. 3, recante 'Modifiche alla legge regionale 22 febbraio 1995, n. 12 (Riordino delle aree protette) e alla legge regionale 10 luglio 2009, n. 28 (Disposizioni in materia di tutela e valorizzazione della biodiversità)' - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - Competenze organizzative riservate alla fonte statutaria - soppressione delle aree protette già istituite e non indicate tra quelle “confermate” nell’art. 14 della legge reg. Liguria n. 12 del 1995 - delimitazione provvisoria di confini . Decisione: illegittimità - infondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 131/2020 - Politiche sociali

Norme della legge della Regione Umbria 11 aprile 2019, n. 2 (Disciplina delle cooperative di comunità) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - coinvolgimento anche delle cooperative di comunità nell’attività di programmazione, progettazione e accreditamento - ampliamento del novero dei soggetti del Terzo settore. Decisione: non fondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 128/2020 – Diritto e amministrazione pubblica

Norme della legge della Regione Toscana 7 maggio 2019, n. 22 (Disposizioni transitorie ed urgenti in materia di incarichi di posizione organizzativa della Regione Toscana) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - autorizzazione di proroghe e conseguente incremento dei fondi destinati al trattamento economico accessorio, previsto dal legislatore statale - competenza legislativa regionale residuale in materia di ordinamento e organizzazione amministrativa. Decisione: non fondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 126/2020 – Diritto e amministrazione pubblica

Norme della legge della Regione Toscana 28 giugno 2019, n. 38 (Disposizioni urgenti per il rafforzamento dei servizi e delle misure di politica attiva del lavoro per la sostituzione di personale collocato in quiescenza, del direttore generale e dei direttori. Modifiche alla l. r. 1/2009) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - disciplina delle graduatorie concorsuali - violazione dei principi di eguaglianza, di imparzialità e buon andamento della pubblica amministrazione - scorrimento delle graduatorie funzionale a organizzare il reclutamento degli idonei nel modo più efficiente e sollecito. Decisione: non fondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 112/2020 - Diritto e amministrazione pubblica

Norme della legge della Regione Basilicata 9 febbraio 2001, n. 7 (Disciplina delle attività di informazione e comunicazione della Regione Basilicata) - Ricorso promosso dalla Corte dei conti, sezione regionale di controllo per la Basilicata - applicazione del contratto nazionale di lavoro dei giornalisti agli addetti degli uffici stampa della Regione e degli enti sub-regionali - specifica area di contrattazione regionale per l’individuazione e la regolamentazione dei profili professionali all’interno degli uffici stampa - definizione di un trattamento economico attraverso legge regionale, operato mediante la tecnica del rinvio ad un contratto collettivo nazionale del settore privato. Decisione: illegittimità

Sentenza Corte Costituzionale n. 106/2020 - Governo del territorio e servizi socio educativi

Norme della legge della Regione Basilicata 13 marzo 2019, n. 4 (Ulteriori disposizioni urgenti in vari settori d’intervento della Regione Basilicata) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - condizioni relative alla distanza degli aerogeneratori dalle abitazioni e dalle strade - egime abilitativo degli impianti alimentati da fonti di energia rinnovabili è riconducibile alla materia 'produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell’energia' - corretto inserimento nel paesaggio e sul territorio degli impianti eolici - servizi socio-educativi e socio-assistenziali -materia di competenza regionale residuale - limite del rispetto dei livelli essenziali delle prestazioni sociali, fissati dal legislatore statale in termini uniformi sul territorio nazionale. Decisione: illegittimità - inammissibilità - non fondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 98/2020 – economia e attività produttive

Norme della legge della Regione Toscana 16 aprile 2019, n. 18 (Disposizioni per la qualità del lavoro e per la valorizzazione della buona impresa negli appalti di lavori, forniture e servizi. Disposizioni organizzative in materia di procedure di affidamento di lavori. Modifiche alla l.r. 38/2007) -Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - violazione dell'art. 117, secondo comma, lettera e), della Costituzione e gli artt. 30, comma 1, e 36 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (Codice dei contratti pubblici) - possibilità di riservare la partecipazione alle gare, per una quota non superiore al 50 per cento, 'alle micro, piccole e medie imprese con sede legale e operativa nel territorio regionale' - limitazione della concorrenza. Decisione: illegittimità

Sentenza Corte Costituzionale n. 91/2020 – politiche sociali

Norme della legge della Regione Piemonte 9 aprile 2019, n. 16 (Istituzione del Fattore famiglia) - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri - coordinamento della finanza pubblica - favore per i nuclei familiari con carichi maggiori, in considerazione del numero di figli minorenni, di disabili non autosufficienti o di anziani. Decisione: non fondatezza

Sentenza Corte Costituzionale n. 72/2020 – politiche sociali e sanitarie

Norme della legge della Regione Puglia 28 marzo 2019, n. 6, recante 'Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 12 gennaio 2017 (Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all’articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502) - LEA sociosanitari - Quote di compartecipazione' - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri -quadro dei Livelli essenziali di assistenza (LEA) sociosanitari in riferimento alle persone non autosufficienti, alle persone con disabilità e alle persone con disturbi mentali con le relative compartecipazioni - trattamenti residenziali e semiresidenziali limitati a particolari categorie di persone non autosufficienti (anziani e soggetti affetti da demenza) e non all’intera categoria di tali soggetti - il legislatore regionale non ha il potere di interferire nella determinazione dei LEA. Decisione: illegittimità

Sentenza Corte Costituzionale n. 72/2020 – sanità

Norme della legge della Regione Puglia 28 marzo 2019, n. 6, recante 'Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 12 gennaio 2017 (Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all’articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502) - LEA sociosanitari - Quote di compartecipazione' - Ricorso promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri -quadro dei Livelli essenziali di assistenza (LEA) sociosanitari in riferimento alle persone non autosufficienti, alle persone con disabilità e alle persone con disturbi mentali con le relative compartecipazioni - trattamenti residenziali e semiresidenziali limitati a particolari categorie di persone non autosufficienti (anziani e soggetti affetti da demenza) e non all’intera categoria di tali soggetti - il legislatore regionale non ha il potere di interferire nella determinazione dei LEA. Decisione: illegittimità

Sentenza Corte Costituzionale n. 71/2020 - usi civici

Norme della legge della Regione Calabria 29 dicembre 2010, n. 34, 'Provvedimento generale recante norme di tipo ordinamentale e procedurale (Collegato alla manovra di finanza regionale per l’anno 2011). Articolo 3, comma 4, della legge regionale n. 8/2002' - Ricorso promosso dalla Corte d’appello di Roma - diritti di uso civico da ritenersi cessati quando insistano sulle aree di sviluppo industriale - principio di ragionevolezza e di uguaglianza - tutela paesistico ambientale. Decisione: illegittimità

Sentenza Corte Costituzionale n. 65/2020 – edilizia e governo del territorio

Norme della leggi della Regione Puglia 17 dicembre 2018, n. 59, recante 'Modifiche e integrazioni alla legge regionale 30 luglio 2009, n. 14 (Misure straordinarie e urgenti a sostegno dell’attività edilizia e per il miglioramento della qualità del patrimonio edilizio residenziale)', e degli artt. 7 e 8 della legge della Regione Puglia 28 marzo 2019, n. 5, recante 'Modifiche alla legge regionale 30 novembre 2000, n. 17 (Conferimento di funzioni e compiti amministrativi in materia di tutela ambientale) e istituzione del Sistema informativo dell’edilizia sismica della Puglia, nonché modifiche alle leggi regionali 30 luglio 2009, n. 14 (Misure straordinarie e urgent+C15i a sostegno dell’attività edilizia e per il miglioramento della qualità del patrimonio edilizio residenziale) e 17 dicembre 2018, n. 59 (Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 30 luglio 2009, n. 14)' - Ricorsi promossi dal Presidente del Consiglio dei ministri - ricostruzione a seguito di demolizione - ristrutturazione ricostruttiva con ampliamenti volumetrici. Decisione: illegittimità - non fondatezza.

Sentenza Corte Costituzionale n. 64/2020 – Governo del territorio

Norme della legge della Regione Veneto 16 marzo 2015, n. 4 (Modifiche di leggi regionali e disposizioni in materia di governo del territorio e di aree naturali protette regionali), promosso dal Tribunale amministrativo regionale per il Veneto - quota del costo di costruzione a carico del titolare di un nuovo permesso di costruire - norme perla edificabilità dei suoli - successive richieste di conguaglio. Decisione: illegittimità
Archivio

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?