Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il sito ufficiale dell’Assemblea legislativa

Sezioni

L'Assemblea in Europa

europa_banner2.jpg

Notizie

Anche il Consiglio regionale della Regione Puglia si è pronunciato sulla proposta di direttiva relativa alla procedura di notifica dei regimi di autorizzazione e dei requisiti relativi ai servizi.

Con la deliberazione n. 92 del 7 marzo 2017, il Consiglio regionale ha approvato la Risoluzione sulla Proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio concernente l’applicazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno, che istituisce una procedura di notifica dei regimi di autorizzazione e dei requisiti relativi ai servizi, e che modifica la direttiva 2006/123/CE e il regolamento (UE) n. 1024/2012 relativo alla cooperazione amministrativa attraverso il sistema di informazione del mercato interno. Si tratta della terza risoluzione adottata dalle regioni su questa proposta di direttiva dopo quelle approvate dall’Emilia-Romagna e dall’Abruzzo.

La 14a Commissione (Politiche dell’Unione europea) del Senato si pronuncia sulla proposta di direttiva relativa alla procedura di notifica dei regimi di autorizzazione e dei requisiti. Riprese le osservazioni dell'Emilia-Romagna e dell'Abruzzo.

Con il parere approvato l’8 marzo 2017, la 14a Commissione (Politiche dell’Unione europea) del Senato della repubblica ha formulato alcune osservazioni sulla Proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio concernente l’applicazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno, che istituisce una procedura di notifica dei regimi di autorizzazione e dei requisiti relativi ai servizi, e che modifica la direttiva 2006/123/CE e il regolamento (UE) n. 1024/2012 relativo alla cooperazione amministrativa attraverso il sistema di informazione del mercato interno, richiamando espressamente la Risoluzione ogg. n. 4102 del 14 febbraio 2017 dell’Emilia-Romagna e la Risoluzione n. 11 del 22 febbraio 2017 dell’Abruzzo.

Il Libro bianco sul futuro dell'Europa della Commissione europea: le strade per l'unità nell'UE a 27

Il 1 marzo 2017 la Commissione europea ha presentato il Libro bianco sul futuro dell’Europa, dando seguito a quanto preannunciato dal Presidente Juncker in occasione del discorso sullo stato dell’Unione, tenuto di fronte al Parlamento europeo lo scorso settembre, cui è seguita la presentazione del Programma di lavoro per il 2017 della Commissione europea. Il libro bianco rappresenta il contributo della Commissione europea al vertice di Roma del 25 marzo 2017 per la celebrazione del sessantesimo anniversario dell'UE.
Tutte le notizie
Intro

La Regione Emilia-Romagna si è dotata da tempo di strumenti e procedure per garantire un’efficace partecipazione ai complessi meccanismi di formazione e attuazione delle politiche e del diritto dell’Unione europea. L’Assemblea legislativa ha sempre svolto un ruolo chiave, in stretta collaborazione con l’esecutivo regionale, nella consapevolezza dell’importanza di riuscire a veicolare le esigenze del territorio e dei cittadini emiliano-romagnoli in Europa.

Questa sezione del sito dell’Assemblea legislativa, dunque, si rivolge a chiunque (cittadini, portatori di interesse, altre amministrazioni) sia interessato ad avere un quadro completo di quanto già fatto in questi anni e di quanto si continua a fare per migliorare la partecipazione della Regione ai processi decisionali europei e l'attuazione delle politiche e del diritto europeo, mettendo a disposizione gli atti prodotti e la relativa documentazione e informando in tempo reale sulle iniziative future.

Azioni sul documento