Sformato di spinaci della nonna

Sformato spinaciLa ricetta è originaria di Forcelli, un fondo agricolo nella campagna della bassa valle del torrente Samoggia, in territorio del comune di San Giovanni in Persiceto provincia di Bologna.

Dosi per 6 persone

Ingredienti: per la besciamella: 50 g di burro, 500 g di latte fresco intero, 100 g di farina bianca di grano tenero. Per il composto: 1 kg di spinaci freschi, ben lavati e scottati, possibilmente a vapore, 6 uova fresche, 100 g di burro, 200 g di parmigiano grattugiato, 1 pizzico di sale, 1 pizzico di noce moscata.

Preparazione: scottate gli spinaci, appena tiepidi, strizzateli con le mani, quindi tagliateli in orizzontale ed in verticale, per evitare che i gambi restino interi e sfilaccino. In un tegame d’alluminio setacciare la farina per evitare grumi, aggiungete il latte freddo ed il burro sciolto in poco latte. Cuocete a fuoco tenue e a bagnomaria, mescolando costantemente il composto. Togliete dal fuoco quando il composto è sufficientemente cremoso. Attenzione che non bolla. Sciogliete nello stampo di cottura il burro e ungete le pareti abbondantemente, finchè forma come un velo, che serve affinchè lo sformato non si attacchi alle pareti durante la cottura. In una terrina mescolate e amalgamate bene gli spinaci con la besciamella poi unite, le uova e il formaggio. Infine, disponete il tutto nello stesso stampo, scaldate il forno a 180°, coprite con un foglio di alluminio o carta da forno e cuocete per circa tre quarti d’ora a bagnomaria. È superbo se mangiato caldo, appena sfornato. Si accompagna bene al lesso o agli arrosti.

Note: lo sformato può essere servito anche contornato da polpettine di ricotta o di ripieno per tortellini, costituendo in tal caso un secondo piatto completo.

 

 

 

Il salotto

Il salotto  secondo l'artista Tisselli

Stanza degli ospiti

Le storie

La biblioteca

Stanza della musica

Stanza della musica

Stanza della musica

Stanza dei ragazzi

Stanza dei ragazzi

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?