Approfondimenti

Giudizio di Keynes su Clemenceau
Georges Benjamin Clemenceau, primo ministro francese, era determinato a imporre al nemico sconfitto una pace cartaginese: la Germania, nelle sue intenzioni, doveva essere pesantemente ridimensionata e posta in condizione di non nuocere più a tempo indeterminato. L’economista inglese John Maynard Keynes, che partecipò alla conferenza di pace come membro della delegazione britannica, si rese subito conto dei pericoli insiti nell’impostazione di Clemenceau. Il libro di Keynes Le conseguenze economiche della pace uscì nel 1920.
Memorandum di Lloyd George a Clemenceau
Anche il primo ministro inglese David Lloyd George (il 26 marzo 1919) espresse a Clemenceau, primo ministro francese, le proprie perplessità relativamente a condizioni di pace troppo dure. Una pace punitiva avrebbe alimentato nei tedeschi una rabbiosa volontà di rivincita, tanto più forte e tenace in quei soggetti che fossero stati obbligati a vivere come minoranza nei piccoli stati nati dalla disgregazione dell’Austria-Ungheria e dell’impero zarista.
Zoom immagine
Germania, 1919. Dopo la disfatta, un carro armato tedesco viene distrutto.

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?