Fase discendente

La fase discendente riguarda le modalità e gli strumenti giuridici che garantiscono il tempestivo ed efficace adeguamento dell'ordinamento interno agli obblighi che derivano dall'ordinamento dell'UE (Trattati, regolamenti, direttive, decisioni, sentenze del giudice europeo). Così come lo Stato, anche le Regioni, nelle materie di propria competenza legislativa, devono dare attuazione in tempi certi alle direttive e agli altri obblighi dell’Unione europea, nel rispetto delle norme di procedura stabilite dallo Stato (legge 234 del 2012 e legge 131 del 2003).

Le Regioni possono provvedere a ciò con legge o, sulla base della legge, con norme regolamentari, oppure, laddove possibile, con altri atti dell'Assemblea o della Giunta. La legge regionale 16 del 2008 prevede, inoltre, il periodico recepimento con legge comunitaria delle direttive e degli altri atti normativi dell'UE che richiedono un intervento legislativo. Nell'ottica di un corretto adeguamento agli obblighi europei, le Regioni  verificano periodicamente la conformità del proprio ordinamento interno rispetto agli atti normativi e di indirizzo emanati dagli organi dell'Unione, e ne trasmettono i risultati alla Presidenza del Consiglio dei ministri.

Legge comunitaria regionale 2017

Legge comunitariaLa legge comunitaria regionale 2017 recepisce nell'ordinamento regionale un regolamento dell'Ue in materia di organizzazioni comuni di mercato (Omc) e adegua l'ordinamento regionale a altre disposizioni europee. Leggi gli atti definitivi, segui l'iter in commissione e approfondisci la documentazione sulla legge in questa sezione.

Programmi operativi regionali 2014-2020

EuropaLa politica di coesione dell'Unione Europea del ciclo di programmazione 2014-2020 è finalizzata alla realizzazione della Strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva ed è sostenuta anche attraverso i fondi strutturali e di investimento europei (Sie). Approfondisci qui:

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?