Garante per l'infanzia e l'adolescenza

Il diritto alle storie fatte a mano

22.06.2021

Il diritto alle storie fatte a mano

Martedì 22 giugno, Clede Maria Garavini introdurrà l'ultimo incontro online, per questo anno scolastico, del progetto Frangimondi, scuola pubblica di politiche per l'infanzia. Il tema sarà "il diritto alle storie fatte a mano". L'appuntamento è alle ore 17.30 con Pasquale Campanella, gruppo Wurmkos, e Nicoletta Gramantieri, Biblioteca Salaborsa Ragazzi, Bologna. Coordina l’incontro Alessandra Falconi del Centro Alberto Manzi.

Fare a mano è un gesto di cura: fare il pane o un dolce, cucire o ricamare… sono gesti che ci richiamano alle cose essenziali, a riti, persone, storie di cui l’essere umano continua a nutrirsi. Come sta in relazione con nuovi (o rinnovati) sguardi sull’infanzia?

Wurmkos è un gruppo di persone e un laboratorio 'privo di metodo dato a priori'. Il laboratorio è spazio relazionale: solo il processo relazionale permette la messa in discussione di dati acquisiti, l’incontro e lo scontro tra le diverse personalità che prendono parte all’interazione, e le opere diventano allora “oggetti processuali” immersi nell’esperienza quotidiana, capaci di essere incipit di storie nuove.

Nicoletta Gramantieri esplora la narrativa per l’infanzia e l’adolescenza in cerca di storie, personaggi, spazi e oggetti che ci aiutino a recuperare l’importanza “del fare a mano”.

Alberto Manzi parlava del diritto a un mondo “di prima mano”: la possibilità di poterne fare esperienza diretta, di saper proporre a bambini e bambine mediazioni didattiche per una immersione nel mondo, per una sua più profonda comprensione.

L'iscrizione è gratuita ma obbligatoria: qui il modulo.

Per approfondire: sito di Frangimondi

 

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?