Garante per l'infanzia e l'adolescenza

Fadiga coordinatore nazionale dei Garanti dei minori

26.09.2015

Fadiga coordinatore nazionale dei Garanti dei minori

Luigi Fadiga, Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Emilia-Romagna, è il nuovo coordinatore della Conferenza nazionale per la garanzia dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: Fadiga è stato nominato all’unanimità nel corso dell’ultima seduta della Conferenza, il 16 settembre.

La Conferenza è composta da tutti i Garanti per l’infanzia e l’adolescenza delle Regioni e delle Province autonome, si riunisce almeno due volte all’anno e tiene le sue riunioni a Roma nella sede dell’Autorità garante nazionale, che la presiede. Tra i suoi compiti, spiega Fadiga, la Conferenza "promuove l'adozione di linee comuni di azione in materia di tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sul piano regionale e nazionale, e ne sostiene l’attuazione anche nelle sedi internazionali". Essa, inoltre, "sperimenta e individua forme di costante scambio di dati e di informazioni sulla condizione delle persone di minore età a livello nazionale e regionale".

“Considerata la competenza esclusiva delle Regioni e delle Province autonome in materia di servizi socio-assistenziali- ricorda il Garante-, è facile comprendere l’importanza del ruolo della Conferenza, che diventa sede di confronto delle norme, delle criticità e delle buone prassi regionali in materia di attuazione dei diritti dei minori”. In questo quadro, il coordinatore nazionale “stimola collegamenti interazioni e confronti fra i colleghi Garanti mediante incontri anche informali- prosegue Fadiga-, i cui esiti verranno portati in Conferenza nazionale per le valutazioni e decisioni”.

Come primo atto del suo incarico di coordinatore, il Garante Fadiga ha convocato una riunione del Garanti regionali, che si terrà a Bologna il 16 ottobre. Alla figura di garanzia dell’Assemblea legislativa è stato inoltre richiesto dall'Autorità garante nazionale di predisporre entro la fine del mese un parere sulla bozza del IV Piano nazionale per l'infanzia e l’adolescenza, raccogliendo le opinioni in proposito dei Garanti regionali e delle Province autonome.

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?