Consulta di garanzia statutaria

La Consulta di garanzia statutaria è un organo autonomo e indipendente della Regione con sede in Assemblea legislativa. Fra i suoi compiti principali:

  • adottare provvedimenti ed esprimere pareri in materia di iniziativa popolare e di referendum;
  • esprimere pareri di conformità allo Statuto delle leggi e dei regolamenti regionali.

È uno degli istituti di garanzia previsti dallo Statuto regionale (Titolo VIII, articolo 69). La legge regionale 23 del 4 dicembre 2007 ("Costituzione e funzionamento della Consulta di garanzia statutaria") ne disciplina la costituzione e composizione, i compiti e funzioni, l'elezione.

È composta da cinque membri, di cui tre nominati dall'Assemblea legislativa e due dal Consiglio delle autonomie localiLa Consulta è nominata nel corso di ogni legislatura, non prima di dodici mesi e non dopo diciotto mesi dalla data d'insediamento dell'Assemblea. I componenti della Consulta restano in carica per un solo mandato.

(Ultimo aggiornamento 15/05/2019)

I componenti

Il presidente in carica è l'avvocato Francesco Antonio Moschella, mentre il vicepresidente è il consultore Massimo Romolotti.

Gli altri consultori sono l'avvocato Caterina Grechi, il professore e avvocato Paolo Siconolfi e l'avvocato Antonio Baldini. I componenti sono stati eletti nel 2019 con la  delibera 1/2019 (pdf, 425.1 KB).

Attività

La Consulta adotta provvedimenti, esprime pareri in materia di iniziativa popolare e di referendum, nonché pareri di conformità allo Statuto delle leggi e dei regolamenti regionali. Scopri la sua attività:

Delibera n.1/2019 (pdf, 425.1 KB)
Elezione del presidente della Consulta di garanzia statutaria

Anni precedenti

Per approfondire

Qui troverete un elenco di link utili per approfondire in rete cosa sono gli organi di garanzia in altre regioni e in altri ordinamenti, per effettuare ricerche su dottrina e giurisprudenza, per visitare i portali di Corte Costituzionale, Parlamento, Governo e altri siti istituzionali.

Vai all'elenco

Normativa regionale

Per leggere il testo integrale di leggi e delibere:

Tutte le delibere

    Documentazione e studi

    In questa sezione è possibile consultare testi, sentenze e documenti su:

    Iniziativa di legge popolare

    È uno degli strumenti di partecipazione previsti dallo Statuto. Si concretizza nella facoltà di presentare un progetto di legge (pdl) al presidente dell'Assemblea, da parte di almeno 5.000 elettori, di ciascun consiglio provinciale o di uno o più consigli comunali che rappresentino almeno 50.000 abitanti. Una volta controllata l'autenticità e la regolarità delle firme e delle certificazioni, la Consulta verifica la sussistenza del quorum richiesto e dichiara l'ammissibilità della richiesta.

    Per saperne di più

    Azioni sul documento

    Valuta il sito

    Non hai trovato quello che cerchi ?