Garante per l'infanzia e l'adolescenza

“Uno spazio d’ascolto” per i minori

07.01.2016

“Uno spazio d’ascolto” per i minori

Un luogo fisico dove il Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza dell’Emilia-Romagna e il suo staff saranno disponibili ad incontrare le ragazze e i ragazzi che vi vorranno, senza necessità di preventivo appuntamento o altre formalità: si chiama “Uno spazio d’ascolto”, e il progetto partirà ufficialmente lunedì 11 gennaio alle ore 11 con la firma dell’accordo tra i due promotori, ilGarante dell’infanzia e dell’adolescenza della Regione Emilia-Romagna, Luigi Fadiga, e l’Azienda per i servizi alla persona Città di Bologna, rappresentata dalla amministratore unico Gianluca Borghi.

 

Sempre negli spazi di via del Pratello 52 a Bologna, nella sede del Servizio minori e famiglie dell’Asp dove lunedì verrà messa nera su bianco la collaborazione – alla presenza anche dell’assessore al Welfare del Comune di Bologna Amelia Frascaroli -, da mercoledì 13 gennaio la figura di Garanzia dell’Assemblea legislativa sarà a disposizione dei giovani cittadini un pomeriggio al mese: nello specifico 13 gennaio10 febbraio9 marzo13 aprile11 maggio8 giugno14 settembre12 ottobre e 9 novembre, dalle ore 15.00 alle ore 17.30.

 

L’iniziativa si propone di “arricchire le opportunità di incontro e comunicazione rivolte ai minori, nell’ambito della rete di servizi a loro dedicati, per istituire un luogo nel quale i giovani possano liberamente essere ascoltati su ogni cosa che li riguarda, dalla tutela dei diritti alla prevenzione rispetto a eventuali situazioni di maltrattamento, violenza, negligenza o abuso”, spiegano i promotori. 

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?