Partecipa.rete

logo Partecipa.reteCos'è Partecipa.rete

Un viaggio nel territorio alla scoperta dei progetti di partecipazione democratica realizzati dai ragazzi

Partecipa.rete è un piccolo laboratorio della partecipazione praticato nel territorio per far misurare adulti e ragazzi in una prova di dialogo. I temi del confronto sono quelli concreti, direttamente scelti dai giovani.

Un percorso per conoscere da vicino le realtà dove i ragazzi sono protagonisti di progetti di partecipazione attiva condotti in condivisione con le I

stituzioni e per favorire il confronto tra i ragazzi ed i rappresentanti delle Istituzioni stesse. 

Un'occasione a disposizione degli adulti  per guardare il mondo attraverso gli occhi dei bambini e dei ragazzi che sperimentano l’approccio al mondo delle regole e della politica impegnandosi in tanti piccoli grandi progetti di partecipazione attiva.

 

Obiettivi del progetto
  • offrire ai rappresentanti delle Istituzioni locali e regionali l’opportunità di ascoltare il punto di vista dei ragazzi su temi che li riguardano in prima persona e su quelle esperienze che li vedono protagonisti e che hanno inciso sul territorio, dentro e fuori la scuola;
  • dare continuità e valorizzare percorsi di coinvolgimento, di ascolto e partecipazione dei giovani su tematiche di loro interesse;
  • facilitare un processo di comunicazione tra Assemblea legislativa Giunta, Enti locali e ragazzi emiliano-romagnoli;
  • contribuire a creare una rete fra tutti coloro che sono impegnati sul terreno della partecipazione attiva dei giovani (rappresentanti istituzionali, insegnanti, operatori) e favorirne il funzionamento attraverso la gestione condivisa di progetti su l territorio;
  • stimolare uno scambio virtuoso tra i territori dove si concretizzano le buone pratiche e l’Assemblea legislativa, nel rispetto delle peculiarità che caratterizzano i diversi contesti socio-culturali della regione e le diverse esperienze di partecipazione giovanile che li vedono protagonisti.

 

I protagonisti

Il progetto è promosso dall’Assemblea legislativa, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionaleper l’Emilia-Ro

magna e i tre Assessorati della Giunta per competenza interessati al progetto (Assessorato scuola, formazione professionale, università, lavoro - Assessorato promozione politiche sociali educative per infanzia e adole

scenza, immigrazione, volontariato, associazionismo, terzo settore - Assessorato cultura, sport, progetto giovani).


Sul territorio il ruolo di coordinamento è affidato alle Province, quali istituzioni chiamate a favorire l’intermediazione tra gli attori locali e il Parlamento regionale. 
Nello specifico, si tratta degli Assessorati provinciali che si occupano di politiche giovanili e sociali, ma anche di istruzione e scuola, pari opportunità, diritti di cittadinanza, attività culturali.
Un'articolazione di differenti soggetti istituzionali dettata dalle peculiarità e dalle caratteristiche di ciascuna realtà locale.

I veri protagonisti di Partecipa.Rete sono i ragazzi e le ragazze di età compresa tra gli 8 e i 20 anni già impegnati nei loro territori in esperienze di partecipazione attiva. Tali esperienze sono i Consigli Comunali dei Ragazzi, le Consulte, Partecipa.net-AL o altre iniziative di civismo responsabile. Realtà differenti che hanno nel protagonismo dei ragazzi il comune denominatore.

Ma sono anche gli adulti i protagonisti di Partecipa.Rete. Adulti che con i ragazzi condividono progetti ed esperienze realizzate sul territorio.Educatori, insegnanti, genitori, tecnici e politici dialogano ed interagiscono con i ragazzi sulle tematiche da questi individuate, discusse ed elaborate.

In particolare, i politici e gli amministratori locali e regionali rappresentano un’interfaccia molto importante nella relazione con i ragazzi di Partecipa.Rete.

Quelli che Partecipa.rete fa incontrare sono adulti e giovani che, in forme e modalità differenti, esprimono una medesima relazione con il contesto sociale che li ospita; gli adulti operano nelle sedi istituzionali nelle quali svolgono il mandato elettorale ricevuto dai cittadini, i giovani invece nelle realtà associative e attraverso le forme di partecipazione attiva nelle quali esercitano concretamente un civismo responsabile.

 

Le edizioni del progetto

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?