Democrazia partecipativa (gennaio 2017)

13.01.2017

Dem_part.JPGDal 2010, l’Emilia-Romagna si è dotata di una legge regionale sulla partecipazione (L.r. 3/2010) che, in attuazione dei principi costituzionali e statutari, si propone di creare le condizioni per cui tutti i cittadini possano portare contributi ai processi di decisione politico-amministrativa e determinare gli strumenti più opportuni in grado di orientare le pratiche partecipative a livello locale.  

La diffusione dei progetti partecipativi sul territorio regionale è demandata ai bandi di sostegno diretto,  con il supporto dell’attività del Tecnico di garanzia in materia di partecipazione,  (figura prevista dalla stessa legge regionale 3/2010, all'Art.8)  che opera in Assemblea legislativa e fornisce, tra l'altro, la certificazione di qualità necessaria per l'accesso ai contributi e consulenza metodologica alla conduzione dei processi partecipativi.

LArt. 18 della legge regionale 3/2010 prevede la “clausola valutativa” che impegna l’Assemblea legislativa, entro cinque anni dall’approvazione della legge e sulla base di una relazione appositamente predisposta dalla Giunta regionale, a discutere dell'esperienza compiuta, anche tenendo conto delle esperienze di altre Regioni italiane e della normativa europea in merito.
Per questo motivo l’Assemblea legislativa ha ritenuto utile avviare il  percorso di “ascolto partecipato” Cittadino protagonista tramite il quale,  nel corso dei prossimi mesi, interpellerà, con modalità e strumenti adeguati, i diversi soggetti che hanno avuto parte nei progetti sin qui svolti sul territorio regionale.

La Biblioteca dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, che il 16 maggio 2012 ha siglato con l’ AIP2, Associazione italiana per la partecipazione pubblica, un Protocollo di collaborazione per la promozione della cultura della partecipazione, nell’intento di offrire un contributo alla riflessione sul tema della partecipazione alla elaborazione delle politiche regionali e locali,  ha predisposto un Dossier di approfondimento. Il Dossier propone il quadro della normativa regionale recente, corredato da Sitografia e Documenti delle istituzioni europee, e Bibliografie di Polo UBO (con segnalazione di volumi, articoli di riviste e documenti disponibili on line).


Dossier: Democrazia partecipativa (giugno 2014)
a cura della Biblioteca dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna
Pagina creata il 16 giugno 2014 - ultima revisione gennaio 2017


Informazioni:
Biblioteca dell'Assemblea legislativa
tel. 051.527.5047
e-mail: biblcons@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento

archiviato sotto: