Osservatorio sul rispetto dei diritti fondamentali in Europa

Una nuova opportunità per approfondire il tema dei diritti umani in Europa...

candela dirittiIl sito "Pace & diritti umani" offre una nuova opportunità. Grazie al pluriennale rapporto di collaborazione dell’Antenna Europe Direct dell’Assemblea legislativa dell’Emilia Romagna con il Centro interdipartimentale ricerche sul diritto delle Comunità europee con sede presso l’Università di Bologna CIRDCE, possiamo offrire alla nostra utenza l’opportunità di accedere ad un utilissimo strumento per conoscere e approfondire il tema della tutela dei diritti umani in Europa.

Un nuovo strumento per la protezione dei diritti fondamentali in Europa - La Fondazione Lelio e Lisli Basso–Issoco con sede in Roma (Fondazione Basso), il Centro interdipartimentale ricerche sul diritto delle Comunità europee con sede presso l’Università di Bologna (cirdce) e l’Associazione dei magistrati europei per la democrazia e la libertà con sede a Strasburgo (medel) hanno costituito un Osservatorio sul rispetto dei diritti fondamentali in Europa, basato sull’esame e la valutazione delle decisioni dei giudici dei Paesi europei.

Ragioni e scopi - L’idea è sorta a partire da alcuni studi sulla giurisprudenza nazionale ed europea che ha fatto uso della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea (Carta di Nizza) e da un Convegno che ha discusso questo tema, nel corso del quale è emersa l’attuale mancanza di un luogo di incontro e di confronto tra gli operatori della giustizia e gli studiosi europei sull’evoluzione giurisprudenziale delle Corti europee, sui suoi effetti nelle giurisprudenze nazionali e sul livello finale di tutela dei diritti fondamentali nel complesso sistema “multilivello” che si è costituito negli ultimi decenni in Europa. Nei Paesi europei, infatti, la tutela dei diritti fondamentali impegna tre ordinamenti, quello nazionale, quello comunitario e quello internazionale, che si intersecano e si integrano in vario modo.
L’Osservatorio si prefigge di contribuire a rispondere a diverse esigenze: l’esigenza di comparare e affinare tecniche interpretative idonee alla tutela multilivello dei diritti; l’esigenza di consolidare la difesa dei diritti fondamentali delle persone nel contesto europeo; l’esigenza di costruire una comune cultura giuridica che contribuisca alla formazione della “sfera pubblica europea”.

L’attività che l’Osservatorio intende svolgere è la seguente:

  • Monitoraggio della giurisprudenza delle Corti europee in materia di diritti fondamentali e della ricaduta di tale giurisprudenza sulle decisioni delle Corti nazionali;
  • Confronto e dibattito su tale giurisprudenza con particolare riguardo all’analisi delle interpretazioni innovative dei diritti fondamentali, al “dialogo” fra la Corte europea dei diritti dell’uomo e la Corte di Giustizia delle Comunità europee, all’anomala efficacia della Carta di Nizza e all’utilizzazione delle sue disposizioni in sede giudiziaria;
  • Esame delle principali normative europee con riferimento alla tutela dei diritti fondamentali, anche nella prospettiva di formulare osservazioni nel corso del procedimento legislativo;
  • Creazione di un rapporto permanente con l’Agenzia per i diritti fondamentali dell’Unione europea.


giugno 2008

Sito web dell'Osservatorio

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?