Progettare con Erasmus+: approvati progetti per 3 scuole partecipanti al nostro corso

L'Agenzia nazionale Erasmus+ INAPP ha pubblicato i risultati dei progetti candidati per ottenere un finanziamento Erasmus+ Azione Chiave 1 (mobilità individuale di studenti o insengnanti). Ben 3 scuole secondarie di secondo grado che hanno partecipato al nostro corso di progettazione Erasmus 2020/21, realizzato da Uniser, hanno avuto un progetto approvato: 

  • IIS Belluzzi Fioravanti di Bologna: INclusion Forging INnovation: shaping the Future Together (80.827 euro)
  • l'ISISS Gobetti di Morciano di Romagna (RN): Digital Commerce, Bright Future (106.948 euro)
  • l'IPSSEOA Savioli di Riccione (RN): Mobilità e formazione professionale in Europa (23.738 euro)

 

Il corso di progettazione Erasmus+ 2021/2022 è in svolgimento proprio adesso e non possiamo che augurarci che possa confermare la sua efficacia. 

I progetti Erasmus+ citati si inseriscono tutti nell'Ambito Istruzione e Formazione Professionale (VET), nello specifico progetti a breve termine per la mobilità di discenti e personale nell'istruzione e formazione professionale (KA122). Questo significa che studenti e docenti intraprenderanno esperienze di mobilità formativa all'estero a partire dal 2022: mentre gli studenti svolgeranno tirocini in aziende europee legate al proprio indirizzo di studio, i docenti faranno corsi di formazione e/o job shadowing in omologhe scuole europee. 

La referente internazionalizzazione dell’IIS Belluzzi-Fioravanti Prof.ssa Daniela Faraone ci ha gentilmente trasmesso una sintesi del progetto presentato dall’IIS Belluzzi-Fioravanti “INclusion Forging Innovation: shaping the Future Together”

L’Agenzia Nazionale Erasmus+ INAPP ha ammesso a finanziamento un progetto di mobilità per studenti e staff presentato dall’Istituto Belluzzi-Fioravanti lo scorso maggio dal titolo “INclusion Forging Innovation: shaping the Future Together”, che ha ottenuto l’alto punteggio di 91/100. 

È un bellissimo traguardo raggiunto per la prima volta dall’Istituto Belluzzi-Fioravanti, che nel campo dei progetti Erasmus+ azione chiave 1 d’istruzione e formazione professionale nell’ambito VET (Vocational Education and Training) ha partecipato negli anni a svariati progetti ma sempre in qualità di partner. Queste esperienze hanno fatto nascere nell’Istituto il desiderio di imparare a gestire in maniera sempre più autonoma le attività di internazionalizzazione, come motore di inclusione e innovazione, attivando risorse interne e acquisendo capacità e competenze nella redazione e gestione di progetti europei. 

Il progetto prevede l’attivazione nell’anno 2022 di 27borse per tirocini all'estero della durata di 1 mese (30 giorni) riservate agli studenti del quarto anno dell’Istituto Tecnico e Professionale (tutti gli indirizzi: Chimica, Materiali e Biotecnologie, Elettronica, Automazione, Informatica e Telecomunicazioni, Meccanica, Meccatronica ed Energia per l’istituto tecnico, e Manutenzione ed assistenza tecnica per l’Istituto Professionale)e di 3 mobilità staff per attività di job shadowing della durata di 5 giorni in area CLIL e internazionalizzazione. 

“INclusion Forging Innovation: shaping the Future Together” vuole essere un progetto che lavora direttamente con la popolazione scolastica in un’ottica di miglioramento della didattica e dell’apprendimento. Come il titolo del progetto suggerisce, esso persegue i seguenti obiettivi per quanto attiene agli studenti:

INCLUSIONE e CITTADINANZA EUROPEA – il progetto consentirà ad alunni svantaggiati di svolgere un tirocinio formativo in uno stato dell’Unione Europea per una maggiore inclusione e per l’acquisizione di competenze di cittadinanza europea. Il 50% delle borse disponibili sarà riservato a studenti in condizione di svantaggio socio-economico, fisico e geografico per molti dei quali questa rappresenta l’unica opportunità per vivere esperienze internazionali.

SVILUPPARE COMPETENZE PROFESSIONALI PER L’ECONOMIA GREEN – il progetto contribuirà a sviluppare conoscenze sulla green economy e la sostenibilità ambientale per adeguare i curricula degli alunni e dotarli di competenze tecnico professionali specializzate. La mobilità degli studenti consiste in un’attività work-based learning presso aziende estere che si caratterizzano per innovazione e particolare attenzione allo sviluppo sostenibile.

I docenti, grazie ad esperienze di job shadowing in un istituto olandese, molto sviluppato dal punto di vista dell’internazionalizzazione e che fa largo uso dell’approccio CLIL, potranno inoltre migliorare le competenze di lingua inglese, aumentare la conoscenza e l’utilizzo dell’approccio metodologico rivolto all’apprendimento integrato di competenze linguistico-comunicative e disciplinari in lingua straniera (CLIL) e potenziare le competenze di internazionalizzazione e di progettazione, gestione e coordinamento di progetti nel quadro del programma Erasmus+.

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?