Tutela del diritto d'autore: il Parlamento adotta la sua proposta di riforma

Mercoledì 12 settembre il Parlamento europeo ha adottato la sua posizione sulla riforma del copyright, che include norme specifiche per proteggere le piccole imprese e la libertà di espressione, con 438 voti a 226 e 39 astensioni. Rispetto alla proposta della commissione affari giuridici, respinta dal Parlamento a giugno (di cui avevamo parlato qui), il testo apporta alcune modifiche. Axel Voss, deputato tedesco del Partito popolare europeo e relatore della proposta, intervistato, dichiara "Il lavoro dei creativi (...) è usato dalle grandi piattaforme che ne traggono profitti enormi ma loro stessi non beneficiano neanche di una parte di questi profitti: dobbiamo rafforzare i loro diritti rendendo le piattaforme responsabili"

Le principali novità introdotte riguardano:

- Pagamento equo per gli artisti e i giornalisti, incoraggiando al tempo stesso le nuove imprese

- Tutela della libertà di espressione

- Wikipedia e software open source esclusi dalle nuove regole sul copyright

- Rafforzamento dei diritti di negoziazione per autori e artisti

 

Per approfondire, maggiori informazioni sono disponibili nella pagina dedicata del Parlamento europeo.

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?