Progetti presentati da Associazioni di E-R nel mondo

La Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo ha approvato la seconda edizione del bando a favore delle Associazioni di emiliano-romagnoli nel mondo iscritte nell’elenco della Legge Regionale n. 5/2015 di cui all’art. 14 comma 2 e da Federazioni di associazioni riconosciute dalla Consulta.

Con questo bando l’Assemblea legislativa vuole promuovere la realizzazione di attività da parte delle associazioni e delle federazioni fra associazioni di emiliano-romagnoli nel mondo allo scopo di rafforzarne le strutture organizzative e le capacità attrattive nei confronti dei giovani, discendenti o di nuova emigrazione. Possono essere finanziate attività culturali, corsi di lingua, organizzazione di eventi (ad esempio mostre, rassegne cinematografiche), allestimento stand in occasione di fiere e sagre.

Il contributo massimo per ogni Associazione è di 2 mila euro per progetti presentati da un'unica Associazione e di 8 mila euro per le Federazioni o partenariati.

I progetti ammessi al finanziamento:

1)    Associacao Emiliano Romagnola Bandeirante de Salto e Itu (BRASILE)

 

Titolo del progetto: “Emilia Romagna si presenta: Le tradizioni ed il patrimonio culturale emiliano-romagnolo nel mondo, in Italia e in Brasile"

 

Partner:

  • Circolo Emilia Romagna di San Paolo (Brasile)
  • Associazione Culturale Emilia-Romagna do Rio De Janeiro (Brasile)
  • Assessorato alla Cultura del Comune di Salto (Brasile)
  • Sindicato do Comércio Varejista e Lojista de Itu e Região (Brasile)
  • Circolo Italiano Dante Alighieri di Itu (Brasile)
  • Conservatório Municipal “Maestro Henrique Castellari (Brasile)

 

Leggi la notizia!

 

Descrizione:

Il progetto consiste nella realizzazione del mese dell’Emilia-Romagna con diverse attività svolte nelle città di Itu, San Paolo e Salto (Brasile), attraverso seminari, mostre, lezioni di cucina casalinga, spettacoli musicali, proiezioni di film e testimonianze rivolti soprattutto ai giovani ed agli imprenditori della nuova emigrazione italiana verso il Brasile.

 

2)    Associazione Emilia-Romagna – La Serena Cile

 

Titolo del progetto: “Il territorio dentro la valigia - genealogie femminili tra l’Emilia-Romagna e il Cile”

 

Partner: 

  • Associazione Emilia Romagna Santiago (Cile)
  • Associazione Emilia Romagna Valle Aconcagua (Cile)
  • Circolo Emilia Romagna di Angol (Cile)
  • Centro Culturale Scuola - Scuola Italiana Vittorio Montiglio (Cile)
  • Istituto Italiano di Cultura (Cile)
  • Municipalidad de Angol (Cile)
  • Municipalidad de la Serena (Cile)
  • Associazione Eutopia Rigenerazioni Territoriali (BO)
  • Associazione APS Trame 2.0 (MO)
  • Casa Artusi, Forlimpopoli (FC)

 

Descrizione:

Questo progetto intende far conoscere e valorizzare la storia del fenomeno migratorio femminile dall’Emilia-Romagna, attraverso il racconto delle esperienze di donne emigrate e dei loro discendenti. Questo permetterà ad identificare le caratteristiche di questa migrazione che hanno attraversato le epoche e che sono tuttora presenti e sarà possibile inoltre identificare il “come” e il “ché” è stato trasmesso alle discendenti e si manterrà col passare del tempo.

Il progetto permetterà altresì di individuare tratti e comportamenti che sono legati ai cambiamenti sociali e a periodi e territori precisi: cosa cambia se si proviene da una grande città o da un paesino? Che ruolo gioca il contesto geografico nel paese di arrivo? Come influiscono gli sconvolgimenti politici sulla figura delle donne? 

Pertanto, il progetto intende seguire delle genealogie attraverso le storie e le memorie delle loro protagoniste donne (figlie, spose, mamme, nonne, sorelle, antenate). Uno dei fili conduttori sarà la tradizione gastronomica emiliano-romagnola, il know-how che per antonomasia viene tramandato di madre in figlia: le ricette, gli odori, il saper fare, tutto quello che l’Unesco definisce come “patrimonio immateriale”.

A conclusione del progetto verrà realizzato anche un documento video che servirà come restituzione delle storie raccontate alle famiglie coinvolte e alla comunità di emiliano-romagnoli, oltre ad essere materiale utile per diffondere l’eredità culturale dell’Emilia-Romagna nel mondo.

Guarda il video!

 

3)    Associazione Emilia-Romagna di Mar del Plata (Argentina)

 

Titolo del progetto: “L’altra faccia dell’emigrazione: quella politica”

 Descrizione:

L’obiettivo del progetto è quello di far conoscere la storia politica dell'emigrazione italiana e le sue particolarità storiche e culturali mediante lezioni teoriche e proiezioni di film documentari. Verrà quindi realizzato un corso di storia politica, di diritto e di cultura italiana rivolto ai giovani e ad alcune associazioni di emiliano-romagnoli in Argentina, ed in particolare delle città di Mar Del Plata, Pergamino, Resistencia, Cordoba e Mendoza, affiancato dalla proiezione di un film documentario e da un concerto di musica tradizionale. Il corso prevede inoltre la creazione di un “aula virtuale” dove tutti i partecipanti potranno scambiare informazioni e dove si svolgeranno alcune attività previste all’interno di questo percorso. A conclusine del corso è prevista la realizzazione di un “collage audiovisivo” sul tema dell’emigrazione dall’Emilia-Romagna.

Il progetto intende non solo diffondere la storia dell’emigrazione dell’Emilia-Romagna ma anche trasmettere ai giovani la lingua e la cultura italiana attraverso il loro coinvolgimento diretto nelle attività realizzate dalle associazioni di emiliano-romagnoli in Argentina.

4)    Associazione delle Nuove Generazioni ed Imprenditori di La Plata Provincia di Buenos Aires –ANGEER (Argentina)

Titolo del progetto: “Dalla nonna alla tavola”

Partner:

  • Asociacion Emilia Romagna Del Gran La Plata (Argentina)
  • Proter Mar Del Plata (Argentina)
  • Aero Moron (Argentina)
  • AAA Parco Tosco Emiliano La Plata (Argentina)
  • ER Ramallo (Argentina)
  • Aer Salta (Argentina)
  • Casa Artusi, Forlimpopoli (FC)

 

Descrizione:

Il progetto propone ai giovani emiliano-romagnoli in Argentina un’attività di ricerca per la realizzazione di un ricettario di presentazione dei piatti tradizionali dell’Emilia-Romagna. In questo modo i giovani coinvolti nel progetto avranno la possibilità di conoscere più da vicino le tradizioni locali ed i prodotti specifici del territorio di provenienza dei loro genitori e dei loro nonni. La Casa Artusi di Forlimpopoli si è resa disponibile a presentare ai partecipanti le tecniche antiche della cucina artusiana.

Il ricettario cosi realizzato sarà presentato in seguito ai ristoratori argentini e alla comunità locale.

 In occasione di questo progetto verrà realizzata inoltre una piattaforma online contenete tutte le ricette che compongono il ricettario cartaceo e che permetterà non solo la diffusione delle tradizioni emiliano-romagnole ma anche un confronto sulle ricette presentate e l’arricchimento della piattaforma con delle altre ricette tradizionali dell’Emilia-Romagna.

Visita la galleria fotografica!