Perchè contattarla

La Consigliera di parità offre un servizio di consulenza gratuito, riservato e, per chi lo desidera, anonimoa lavoratrici e lavoratori che hanno subito una discriminazione di genere o una molestia:

      • nell'accesso al lavoro o sul luogo di lavoro
      • nell'accesso ai corsi di formazione
      • nello sviluppo di carriera
      • nel livello di retribuzione


Possono quindi rivolgersi alla Consigliera di parità, lavoratrici e lavoratori che hanno difficoltà a conciliare il lavoro con la maternità o paternità o con la cura dei familiari; imprenditrici e imprenditori che vogliono promuovere azioni positive per realizzare le pari opportunità nella propria azienda, anche attraverso progetti e finanziamenti, o dare visibilità al loro operato attraverso l'adesione alla carta per le pari opportunità.

Alla Consigliera possono rivolgersi anche amministrazioni pubbliche che hanno costituito il Comitato unico di garanzia per promuovere il benessere organizzativo e contrastare ogni forma di discriminazione e di violenza morale e psichica dei lavoratori e intendono promuovere momenti di formazione e di scambio di esperienze e buone prassi.

(ultimo aggiornamento 12/11/2019)

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?