Mille in una notte per “Sinfonia di soccorsi”, e piazza Maggiore piena per “Narrazione di una strage”

03.08.2018

Mille in una notte per “Sinfonia di soccorsi”, e piazza Maggiore piena per “Narrazione di una strage”

Diecimila in un giorno per vedere nelle strade di Bologna gli 85 narratori del 2017. Mille in una notte per guardare i dieci attori del 2018 arrampicati sulle impalcature in piazza Renzo Imbeni, davanti alle torri della Regione Emilia-Romagna, a leggere le lettere di strazio dei cittadini inviate al sindaco Renato Zangheri subito dopo la strage del 1980. E’ stato un successo la Sinfonia di soccorsi proposta ieri sera dall’Assemblea legislativa come ideale continuazione del Cantiere 2 agosto, gli eventi di memoria e teatro frutto della ricerca storica di Cinzia Venturoli e della ideazione scenica di Matteo Belli. In prima fila il presidente della Regione Stefano Bonaccini, quello dell’associazione dei famigliari delle vittime Paolo Bolognesi, la vicesindaco di Bologna Marilena Pillati, la consigliera regionale Francesca Marchetti (Pd). L’evento è stato trasmesso in diretta integrale da Nettuno Tv, sul canale 99 del digitale terrestre.

 

Una scommessa vinta quella del pubblico. Ma non era scontato, come ha sottolineato la presidente del parlamento regionaleSimonetta Saliera, che ha puntato su una location insolita, la piazza prospicente le torri della Regione. Un luogo di sera sguarnito come tutti i centri direzionali delle città, che ieri sera invece si è animato di passione civile, di energia portata da molti giovani che nel 1980 non erano ancora nati. “Piazza Imbeni- sottolinea la presidente Saliera- dal 1991 non era più utilizzata come luogo di spettacolo. Invece può attrarre, perché in questo semicerchio ci si può incontrare e fare memoria. Si è potuto rivivere quell’agosto tremendo. Noi abbiamo rimesso in circolo quell’idea, il sentimento di quei giorni, quello stare insieme… Vogliamo conoscere la verità- ha continuato la presidente- abbiamo acceso la miccia delle narrazioni, che andranno avanti, tra la gente, tra tanti giovani che sono ormai un tutt’uno col 2 agosto”.

Per ascoltare i giovani attori della Sinfonia è arrivato apposta da fuori Bologna il presidente della Regione Stefano Bonaccini: “Penso si siano commossi tutti quelli che erano qui. Ricordando la tragedia e la bestialità di quella tragedia chiediamo di sapere i mandanti di quella strage. Ma qui c’è anche il ricordo e il riconoscimento di quella grande ondata di solidarietà, emozione e impegno civile che portò da ogni parte del mondo a scrivere e a mandare persino qualche risorsa economica al sindaco”. Per Bonaccini “sarebbe ingiusto fare una classifica” delle lettere più emozionanti ascoltate durante la Sinfonia. “Però sentire un pensionato che dice ‘mando 5.000 lire perché ora altro non posso dare’ credo parli a nome di tutto e di tutti”.

 

Bruciate anche le 600 copie del volume curato dall’Assemblea, dal titolo La solidarietà e il dolore del mondo al sindaco Zangheri, che raccoglie i documenti dell’epoca. Alcune riproduzioni sono già esposte in consiglio regionale fino al 31 agosto.

Alla fine un’ovazione ha accolto il lavoro dei dieci attori della Sinfonia, quasi tutti non ancora nati ai tempi della strage: Lucrezia Bruchi, Matteo Baschieri, Elisa Calderara, Roberto Di Lao, Benedetta Dora Mannina, Lorenzo Monti, Simonetta Scappini, Tiziana Scimone, Domenico Troncato, Samantha Zanarini

 

pubblico in piazzaE in serata, in una piazza Maggiore gremita di bolognesi e turisti, il secondo evento offerto alla città dall’Assemblea regionale. Alla fine del concerto dell’orchestra Toscanini, si è tenuta la proiezione del docufilm Narrazione di una strage, realizzato dall’Assemblea sulla straordinaria performance degli 85 narratori di strada del 2017.

 

Nella suggestiva cornice tra la basilica di San Petronio e Palazzo d’Accursio, il docufilm- grazie alla Cineteca di Bologna e all’Associazione dei famigliari delle vittime- ha ricevuto gli applausi degli spettatori che hanno riempito la platea all’aria aperta, nello stesso set della celeberrima rassegna cinematografica Sotto le stelle del cinema

 

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?