Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il sito ufficiale dell’Assemblea legislativa

Lavoro. Lotta alle dimissioni volontarie delle donne, domani conferenza stampa consigliera di Parità-ispettorato lavoro/ invito e foto

La figura di Garanzia dell’Assemblea Sonia Alvisi presenta alle 12 un’intesa operativa per governare e contrastare il fenomeno.

13/12/2018 09:30

Sette articoli per contrastare le discriminazioni di genere nei luoghi di lavoro e tutelare le madri e i padri lavoratori. E promuovere una cultura del rispetto e della valorizzazione della genitorialità anche in azienda, governando e contrastando il fenomeno delle dimissioni volontarie delle donne. Questi gli obiettivi del protocollo d’intesa sottoscritto tra consigliere di Parità e ispettorati del lavoro, in collaborazione con le associazioni sindacali e datoriali.

Per illustrarne i contenuti e l’applicazione pratica in Emilia-Romagna, che vedrà la consigliera di Parità Sonia Alvisi– figura di Garanzia dell’Assemblea legislativa- collaborare attivamente con l’ispettorato del lavoro, è convocata una:

conferenza stampa per domani, venerdì 14 dicembre alle 12 nella saletta Tv dell’Assemblea legislativa (piano ammezzato, viale Aldo Moro 50).

Partecipano:
Sonia Alvisi, consigliera di Parità della Regione Emilia-Romagna;
Stefano Marconi, responsabile Ispettorato del lavoro Interregionale Veneto, Emilia-Romagna, Marche;
Serenella Molendini, vice consigliera nazionale di Parità;
Roberta Mori, presidente commissione Parità Emilia-Romagna e coordinatrice nazionale delle commissioni di Pari opportunità di Regioni e Province autonome.

La stampa è invitata.

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

Albo delle associazioni - sezione VI

Elenco delle associazioni iscritte alla sezione VI dell'Albo previsto dall'articolo 19 dello Statuto della Regione Emilia-Romagna, che possono partecipare alle attività di consultazione della Commissione Parità (aggiornamento al 31 maggio 2018).

Maggiori informazioni sono reperibili alla pagina Albo delle associazioni.

Presidente Roberta Mori