Come nasce una legge?

Il procedimento che porta all'approvazione di una legge regionale si articola essenzialmente in quattro fasi: fase dell'iniziativa, fase istruttoria (avviene in Commissione), fase decisionale (spetta all'Assemblea) e fase integrativa dell'efficacia.

Fase dell'iniziativa

L'iniziativa legislativa è il potere di presentare al presidente dell'Assemblea legislativa progetti di legge redatti per iscritto, suddivisi in articoli e accompagnati da una relazione. L'iniziativa legislativa può essere esercitata da ogni consigliere regionale, dalla giunta regionale, nonché dai consigli provinciali, dai consigli comunali e dagli elettori dell'Emilia-Romagna. Il presidente dell'Assemblea assegna il progetto di legge, per l'esame istruttorio, alla commissione assembleare competente per materia.

Fase istruttoria

Il presidente dell'Assemblea individua la commissione (cosiddetta referente) che dovrà esaminare il progetto di legge, sulla base della competenza prevalente per materia, e, qualora il progetto riguardi più materie, indica anche le commissioni consultive che, per competenza, devono esprimere pareri.

Il presidente della commissione referente propone immediatamente la nomina del relatore, cui spetta il compito di seguire l'iter complessivo del progetto di legge e, in particolare, di illustrare all'Assemblea le proposte deliberate dalla commissione.

La figura del relatore, che è un consigliere eletto dalla commissione referente, è fondamentale nel processo legislativo regionale, in quanto l'analisi di un progetto di legge non può iniziare senza che la commissione abbia provveduto alla sua nomina.

Nello svolgimento della fase istruttoria, le commissioni assembleari possono convocare delle udienze conoscitive, al fine di consultare la società civile.

Fase decisionale

Concluso l'esame in commissione, il progetto di legge, accompagnato dalla relazione di maggioranza ed eventualmente da quella di minoranza, viene trasmesso all'Assemblea. Dopo averlo esaminato lo approva articolo per articolo e con voto finale sull'intero progetto.

I lavori dell'Assemblea iniziano con la discussione sulle linee generali del progetto di legge, attraverso l'illustrazione delle relazioni di maggioranza e di minoranza. Segue poi il dibattito e l'eventuale replica dei relatori e della giunta. Terminata questa prima discussione si passa a esaminare ogni articolo del progetto di legge congiuntamente agli eventuali emendamenti ad esso proposti. Si procede poi con la votazione degli emendamenti e successivamente dell'articolo. Infine, si passa alla votazione finale sul progetto di legge, che avviene con voto palese con dispositivo elettronico. Si ricorre invece al voto per appello nominale nel caso in cui il dispositivo elettronico non funzioni.

Legge in vigore, tempi e modi

Una volta che la legge è stata approvata, entro 10 giorni il presidente della Regione deve promulgarla, cioè dichiararne la validità e l'efficacia.

Le leggi regionali vengono pubblicate sul bollettino ufficiale telematico della Regione entro cinque giorni dalla promulgazione ed entrano in vigore il quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione, salvo che le leggi stesse stabiliscano un termine diverso.

Le leggi sono poi pubblicate anche nella banca dati Demetra, raggiungibile dal sito web dell’Assemblea legislativa.

(Ultimo aggiornamento 02/04/2019)

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?