Il Parlamento ha approvato il nuovo programma Horizon Europe

Grazie al portale FIRST, dedicato alla ricerca e innovazione, è possibile rimanere aggiornati con la pubblicazione di bandi di Horizon Europe.

 

Aggiornamento: online i materiali (video e slide) dell'Info week dedicata a Horizon Europe

 

Le nostre infografiche sul nuovo Horizon Europe

A fine aprile il Parlamento Europeo ha approvato a larghissima maggioranza il piano  Horizon Europe 2021-2027  per l’innovazione e la ricerca, che prosegue il lavoro e i risultati raggiunti dal programma del precedente settennato Horizon 2020. Il nuovo programma sarà incentrato in particolare sulla lotta e la ripresa dalla pandemia da Covid-19 e sulla realizzazione dei piani di trasformazione verde e digitale. Esso si dedicherà anche ad integrare l’uguaglianza di genere nell’ecosistema dell’innovazione europea. ll voto degli eurodeputati sul testo, che era già stato approvato a marzo dal Consiglio, arriva al termine di tre anni complessivi di negoziato.

 

I tre pilastri del Programma

Horizon Europe, con un finanziamento di 95.5 miliardi di euro per il settennato 2021-2027, a fronte degli 80 miliardi del periodo precedente, costituisce il più grande fondo della storia per la ricerca e l’innovazione.

Gli ambiti di intervento delle azioni si distribuiscono su tre pilastri principali:

  • Excellent Science: finanzia la ricerca transfrontaliera e lo sviluppo e la circolazione delle conoscenze. Uno strumento fondamentale di questo pilastro è l’azione Marie Sklodowska-Curie, che finanzia scambi e borse di studio e di ricerca in tutti i Paesi associati;
  • Global Challenges and European Industrial Competitiveness: finanzia direttamente le azioni mirate alle sfide della società perseguendo i piani strategici delll’Unione. Esso comprende infatti anche le attività svolte dal Centro comune di ricerca (JRC), che sostiene le autorità politiche a livello nazionale ed europeo con informazioni scientifiche indipendenti e assistenza tecnica;
  • Innovative Europa: mira a creare punti di incontro tra il settore economico e dell’imprenditorialità e quello della ricerca e dell’innovazione tecnologica.

Grazie a questa struttura e alle sue capacità il Programma costituisce un forte strumento per affrontare le sfide globali, in particolare quella sanitaria, climatica e digitale, integrando la ricerca e lo sviluppo con il rispetto dei valori e degli ideali dell'UE. Così facendo l’Unione conferma la propria adesione all’Agenda ONU 2030 e si conferma protagonista nella realizzazione di uno sviluppo sostenibile e di una crescita equa.

Le novità di Horizon Europe

Il nuovo testo legislativo di Horizon Europe tutela il libero accesso alle pubblicazioni scientifiche e ai dati sviluppati nei progetti e favorisce un nuovo e più aperto approccio collaborativo di sostegno alle industrie e ai privati attraverso possibilità di partenariati e accordi che permettono a più soggetti di partecipare alle azioni. Viene rafforzata la cooperazione internazionale in materia di ricerca e sviluppo nei confronti di Paesi terzi a patto che questi presentino delle condizioni politiche, sociali ed economiche che rispettano i valori fondamentali dell’UE. Inoltre, è stato istituito ufficialmente il nuovo European innovation Council, uno strumento con un fondo proprio che si occuperà di favorire il processo d’innovazione dirompente e adattarlo alle industrie, ai mercati e alla società senza creare squilibri.

Horizon Europe perseguirà 5 nuove missioni principali:

  • Transizione verso una Europa verde e pronta alla sfida climatica;
  • Lotta al cancro;
  • Raggiungimento della neutralità climatica per 100 città dell'UE entro il 2030;
  • Rigenerazione e preservazione degli ecosistemi marini e di acqua dolce;     
  • Cura dei suoli: garantire che entro il 2030 almeno il 75% del territorio UE sia sano nel rispetto delle proprie caratteristiche vitali e di biodiversità.

Bandi Aperti

Sono disponibili i primi bandi di Horizon Europe 2021-2027La lista delle candidature aperte è in continuo aggiornamento, i bandi vengono pubblicati con largo anticipo, sono suddivisi in macro-temi e possono avere scadenza unica o in due termini.

La partecipazione a Horizon Europe è aperta a qualsiasi soggetto giuridico, anche con sede in Paesi terzi non associati al programma. Il finanziamento è previsto però solamente per i soggetti con sede in uno Stato membro o in uno dei Paesi individuati dal programma stesso (tra questi, UK e Svizzera non hanno ancora confermato la propria adesione al programma per il settennato corrente).

Le tipologie di azioni da finanziare si dividono in:

  • RIA - attività di ricerca e innovazione: mirano principalmente a creare nuove conoscenze o esplorare la fattibilità di una tecnologia, prodotto, processo o servizio. Rimborsate fino al 100%;
  • CSA - azioni di coordinamento e supporto: gestiscono e agevolano reti tra soggetti d diversi Paesi per favorire la crescita di una comunità di ricerca transfrontaliera. Rimborsate fino al 100%;
  • IA - Azione per l’innovazione: mirano direttamente a definire piani o design per prodotti, processi o servizi nuovi, modificati o migliorati, da inserire in mercato. Rimborsate fino al 70% per i soggetti giuridici con scopo di lucro e al 100% per gli enti no profit.

I Prossimi bandi in apertura il 19 maggio:

EIC Transition Challenges 2021: candidature per progetti a basso costo, sostenibili ed efficienti  per la produzione, la raccolta e lo stoccaggio di energia - scadenza il 22/09/2021.

EIC Transition Open 2021: candidature per lo sviluppo di nuovi modelli di certificazione dei prodotti che includano anche le dimensioni del mercato, della società e della soddisfazione del cliente nei processi di approvazione - scadenza il 22/09/2021.

EIC Transition Challenges 2021: candidature per l'efficientamento di strumenti medici in modo da renderli più adattabili e accessibili alle strutture e al personale sanitario- scadenza il 22/09/2021.

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?