Partenariati per la risposta e la ripresa da COVID-19: L’invito della Commissione - Pubblicazione di appelli a manifestare interesse - DG Politica regionale

Partenariati per la  risposta e la ripresa da COVID-19: L’invito della Commissione - Pubblicazione di appelli a manifestare interesse - DG Politica regionale

Quattro aree per quattro partenariati. Basandosi sulle priorità delle Commissione, sono quattro i settori identificati per la cooperazione all’interno del quadro per le partnership interregionali d’ innovazione:

-      COVID-19: mobilitazione delle capacità regionali per accelerare l’innovazione e la realizzazione di nuove tecnologie in risposta al COVID-19;

-      Economia Circolare nella salute: modelli di business circolare per prodotti e servizi medici;

-      Turismo Sostenibile e Digitale: soluzioni innovative per la ripresa e lo sviluppo del turismo attraverso nuove tecnologie, servizi, concetti e modelli di business

-      Tecnologie all’idrogeno in regioni ad alto tasso di carbonio: soluzioni innovative basate sulla tecnologia all’idrogeno, che rispondano alle sfide delle regioni ad alto tasso di carbonio

 

"Sulla scorta del successo di precedenti azioni pilota analoghe volte a stimolare l'innovazione e la competitività a livello regionale, il presente invito costituisce un ulteriore esempio della capacità e della volontà dell'UE di sostenere le economie locali in un momento così difficile. L'attenzione alla salute, al turismo, alla sostenibilità e alla digitalizzazione è perfettamente in linea con le priorità della Commissione ed è la risposta necessaria per contrastare gli effetti della crisi della COVID-19." Con queste parole la Commissaria per la Coesione e le riforme, Elisa Ferreira, esprime quello che è l’intento dell’iniziativa: promozione, innovazione e investimenti. La Commissione europea è infatti interessata a trovare partner sia tra le autorità regionali, sia tra università, PMI e centri di ricerca, per promuovere partenariati di innovazione, per stimolare la crescita di progetti innovativi e per favorire gli investimenti delle imprese.

 

L’iniziativa è tutt’altro che nuova, anzi si basa sulla comunicazione "Rafforzare l'innovazione nelle regioni d'Europa: Strategie per una crescita resiliente, inclusiva e sostenibile" [COM(2017) 376 final], che già dal 2017 aveva visto selezionati otto iniziali partenariati interregionali, per poi aggiungerne un nono, sotto la coordinazione di una o più regioni. Quello con la Commissione è un partenariato che vede l’ Istituzione attivarsi in prima persona, attraverso i suoi esperti, per offrire consulenza per quanto riguarda il finanziamento dei progetti d’innovazione, e l’idoneità dei progetti imprenditoriali per l’accesso ai fondi. In aggiunta, potrebbe anche arrivare un ulteriore supporto da servizi di consulenza terzi per un valore massimo di 100 000 € a titolo del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR).

 

L’invito è aperto fino al 7 settembre 2020 (ore 23.00 Bruxelles), e prevede, come menzionato all’inizio, 4 partenariati (100.000€ ciascun partenariato), basandosi sul bilancio di 400.000 € a titolo del Fondo europeo di sviluppo regionale. Entro la fine del prossimo anno, 2021, le misure indirizzate ad attuare le innovazioni, la commercializzazione e la crescita dei progetti interregionali dovrebbero essere state definite da ogni partenariato. Allo stesso modo, anche eventuali ostacoli, sia dal punto di vista finanziario sia giuridico, dovrebbero essere stati esaminati. Infine, le azioni selezionate dovranno operare in concerto con partenariati consolidati in altri settori, inclusi nelle tre piattaforme tematiche di specializzazione intelligente.

         

Per maggiori informazioni:

Link all'invito

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?