Ottobre il mese della lotta al cancro

 Uno degli hashtag del mese di Ottobre è #EUCancerPlan. Ma cosa significano queste tre parole?

L’impegno delle istituzioni europee in tema di salute e prevenzione è sempre stato una priorità.  Di prevenzione ne ha parlato, negli orientamenti politici, anche la Presidente della Commissione Ursula von der Leyen: “il 40% di noi si troverà ad affrontare il cancro, e pressoché la maggioranza di noi tutti ha conoscenza dello stato di ansia e dolore di un amico o parente al quale è stato diagnosticato con il cancro. Presenterò un piano europeo per la lotta al cancro” – continua von der Leyen – “per supportare gli Stati Membri nel migliorare i controlli e le cure”.

 

Come evidenziato in uno studio recente, nel 2016 le morti per cancro hanno toccato 1.2 milioni di persone,  ricoprendo più di un quarto (25,8%) dei decessi complessivi. Tuttavia, il 40% dei tumori può essere prevenuto, grazie a controlli e pratiche adatte. Aspetto chiave, la prevenzione ricopre il primo dei quattro pilastri alla lotta al cancro, insieme a diagnosi precoce; cura; ed assistenza di follow-up. Inoltre, nella sua lettera alla commissaria per la salute Stella Kyriakides, la Presidente von der Leyen ha sottolineato come sia essenziale promuovere sistemi sanitari di qualità, assicurare un approvvigionamento di medicinali, e definire un Piano Europeo di lotta al cancro. Quest’ultimo rientra nelle consultazioni pubbliche avviate in materia di salute, che ha visto il suo inizio il 4 febbraio con una conferenza presso il  Parlamento Europeo di Bruxelles. La data scelta è significativa: World Cancer Day.

 

Considerato un aspetto importante della vita degli europei, le tematiche relative al cancro ricoprono una delle missioni europee di ricerca e innovazione, rientrando così all’interno di Orizzonte Europa dal 2021. Infine, l’art. 168 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea evidenzia come il cancro sia uno dei principali rischi sanitari, spingendo la Commissione a coordinare e supportare gli Stati Membri nelle loro azioni. Va infatti ricordato che, in materia di salute, i provvedimenti sono lasciati ai singoli Paesi, il ruolo delle istituzioni europee è quello di coordinare e suggerire le linee guida, come ad esempio la “linea guida al miglioramento della qualità alla lotta globale contro il cancro”,  favorendo quindi un approccio comune nella lotta al cancro.

 

Per maggiori informazioni
Commissione europea – salute pubblica

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?