La Commissione Europea annuncia le misure UE per far fronte agli impatti economici causati dal COVID-19

‘La pandemia COVID-19 sta mettendo alla prova tutti noi, le Istituzioni, i Governi, i Sistemi Sanitari Nazionali e l’economia – una vera sfida senza precedenti’. Così esordisce la conferenza stampa della Commissione Europea dello scorso Venerdì.

Proprio per questo, la Presidente Von der Leyen e la Vicepresidente Vestager hanno annunciato una serie di misure che l’UE sta attuando per risolvere la situazione, o quanto meno alleviarla.

Prima di tutto, ‘linee-guida per limitare il più possibile la diffusione del virus ed alleviare il fardello sui sistemi sanitari nazionali’, create da un team dei maggiori biologi ed epidemiologi Europei. Tra queste, ad esempio, la chiusura di scuole ed Università e la sospensione dei maggiori eventi pubblici.

La Commissione intende anche aumentare la produzione e disponibilità di materiale protettivo in tutta l’UE. Il Commissario Breton – ha dichiarato la Von der Leyen – sta lavorando in sinergia con i maggiori produttori di questi strumenti, per calcolarne l’ammontare disponibile ed aumentarne la produzione.

La Presidente ha anche affermato con convinzione la necessità di mantenere unito il Mercato Unico, condannando così le decisioni di alcuni Stati Membri di chiudere le frontiere o vietare l’export di materiale sanitario verso altri Stati Europei. In ogni caso, ha rassicurato che questi Paesi hanno accettato di rivedere queste decisioni in modo da renderla conforme alle necessità attuali.

Ad esempio, i divieti di ingresso ed icontrolli alle frontiere – spiega la Von der Leyen – possono essere attuati per proteggere i propri cittadini, purché siano proporzionati e ci sia solidarietà tra Stati Membri.

Muovendo poi il discorso sul piano economico, ha chiamato ad un’azione efficace per far sì che ‘lo shock economico sia il più breve e meno gravoso possibile’.

Per questo, la Commissione assicurerà la massima flessibilità agli Stati Membri, in modo che ciascuno possa adottare le misure necessarie per tutelare la propria economia e le proprie industrie.

Inoltre, la Commissione ‘lancerà un budget di 47 miliardi di euro nell’ambito dell’Iniziativa per la Risposta al Virus, in modo da dare liquidità ai Sistemi Sanitari Nazionali, alle Piccole e Medie Imprese colpite’.

A questo punto, ha preso la parola la Vicepresidente Vestager, che ha riaffermato la necessità di lavorare in modo unitario e solidale.

L’obiettivo principale è garantire, tramite le regole ed i fondi Europei, che le industrie abbiano liquidità a disposizione per poter continuare a lavorare, e che il Mercato Unico resti forte e competitivo.

Per approfondire:

https://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2020/03/13/coronavirus-ue-presenta-risposta-a-impatto-economico-_aee539f1-df9d-4acc-b78a-4a341cce5352.html (fonte: ANSA)

https://ec.europa.eu/italy/news/20200313_Covid19_la_commissione_stabilisce_una_risposta_coordinata_a_livello_europeo_it (fonte: Commissione Europea – Rappresentanza in Italia)

https://www.ecb.europa.eu/press/pr/date/2020/html/ecb.pr200312~45417d8643.en.html (fonte: BCE, comunicato stampa in Inglese)

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?