30 milioni dall’Europa su “Primo Space” per lo sviluppo di start-up, spin off e PMI in Italia nel settore spaziale

30 milioni dall’Europa su “Primo Space” per lo sviluppo di start-up, spin off e PMI in Italia nel settore spaziale

Il Fondo europeo per gli investimenti investirà 30 milioni di euro in "Primo Space". Il finanziamento è sostenuto dal piano di investimenti per l’Europa, da Orizzonte 2020 - il programma quadro della Commissione per la ricerca e l'innovazione, e dal nuovo InnovFin Space Equity Pilot.

Cos’è “Primo Space”?

-       un recente fondo di capitale di rischio italiano concentrato su start-up del settore spaziale.

-       investirà in spin-off, start-up e PMI del settore tecnologico e collaborerà strettamente con il mondo accademico e della ricerca italiano, compreso con l'Agenzia spaziale italiana, per portare sul mercato le tecnologie e i team imprenditoriali più promettenti. Il fondo avrà come obiettivi le imprese che operano nei settori dell'elettronica, della robotica, dei satelliti, delle comunicazioni, della crittografia, della geolocalizzazione e dell'osservazione della Terra. Finora

-       Primo Space ha raccolto 58 milioni di euro e mira a un totale di 80 milioni di euro.

Contesto:

  1. Cos’è il Fondo europeo per gli investimenti?

Il Fondo europeo per gli investimenti è il pilastro centrale del piano di investimenti per l’Europa (InvestEU). Mira a contrastare la mancanza di fiducia e di investimenti e a usare la liquidità detenuta da istituti finanziari, imprese e privati in un momento in cui le risorse pubbliche scarseggiano.

Nella proposta per il prossimo Bilancio pluriennale dell’Unione europea (2021-2027) si prevede un rafforzamento di InvestEU, che comprenderà anche un dispositivo per gli investimenti strategici.

Il nuovo InvestEU prevede investimenti in infrastrutture sostenibili, ricerca e innovazione e digitalizzazione, PMI e imprese a media capitalizzazione, investimenti sociali e competenze in tutta l'UE. Il nuovo dispositivo per gli investimenti strategici mirerà inoltre a sviluppare catene del valore indipendenti forti e resilienti, quali infrastrutture critiche, tecnologie verdi e digitali e assistenza sanitaria, e a rafforzare l'autonomia del mercato unico dell'Unione.

Il meccanismo di funzionamento ricalca quello del Piano Junker, che ha dato ottimi risultati: la costituzione di una garanzia di bilancio dell'UE per il finanziamento di progetti di investimento attraverso il gruppo BEI e le banche di promozione nazionali.

Nel prossimo bilancio UE sono previsti 5,6 miliardi di € per InvestEU. In più, il nuovo dispositivo per gli investimenti strategici con una dotazione di 15 miliardi di euro tramite i fondi di Next Generation EU (Recovery fund).

  1. Cos’è Orizzonte 2020?

Orizzonte 2020 è il più grande programma mai realizzato dall'Unione europea (UE) per la ricerca e l'innovazione. Sul bilancio 2014-2020 sono stati previsti quasi 80 miliardi di euro di investimenti per progetti sull’innovazione e la ricerca europea, soldi che vanno a sommarsi agli investimenti nazionali pubblici e privati che questa somma ha attirato.

Nel periodo di crisi sanitaria dovuta alla pandemia di Covid-19 il programma Orizzonte 2020 è stato il primo ad attivarsi per contrastare attraverso la ricerca il diffondersi del virus, per trovare una cura e un vaccino. Molti sono i progetti attualmente in corso e finanziati dall’UE attraverso questo programma e già si iniziano ad ottenere i primi, importanti, risultati.  Analogamente, questo programma, concorre a sostenere, dal punto di vista dell’innovazione e della ricerca gli investimenti di fonte europea per la ripresa dell’economia europea fortemente provata dallo shock accusato per la pandemia. Il caso di Primo Space è uno di questi.

Nel bilancio 2021-2027, attualmente in discussione, la Commissione europea aveva previsto per il nuovo programma sulla ricerca, denominato Horizon Europe (Orizzonte Europa) un forte incremento dei finanziamenti. L’accordo ottenuto faticosamente dagli Stati nel Consiglio europeo di luglio 2020 ha invece abbassato le aspettative in questo settore, portando il rafforzamento del programma a soli 5,9 miliardi (per un totale di poco sopra agli 80 miliardi complessivi). Il Parlamento europeo si è successivamente pronunciato contro la posizione del Consiglio, ritenendo indispensabile non andare al di sotto della proposta della Commissione europea.

  1. Cos’è InnovFin Space Equity Pilot?

A partire dall'inizio del 2020, la Commissione europea e il FEI (Fondo Europeo per gli Investimenti) hanno reso disponibili risorse aggiuntive attraverso iniziative nell'ambito dello strumento del patrimonio netto FEIS e di InnovFin Equity per sostenere ulteriormente le innovazioni nei settori dell'intelligenza artificiale, della blockchain, della tecnologia spaziale, degli investimenti a impatto e del blu economy.

L'iniziativa spaziale sostiene gli investimenti in fondi di capitale le cui strategie mirano ad aumentare l'esposizione nell'area delle tecnologie spaziali a monte e a valle e progettano un percorso di commercializzazione e diffusione del mercato a beneficio dei cittadini dell'UE. Ciò è in linea con il forte impegno da parte degli Stati membri dell'UE a sviluppare un settore spaziale europeo competitivo e innovativo a livello globale.

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?