Stipendi inferiori al pil pro-capite per gli insegnanti europei

La rete Eurydice - rete di informazione sull'istruzione europea - ha pubblicato un nuovo rapporto sugli stipendi degli insegnanti in Europa, intitolato "Teachers' and School Heads' Salaries and Allowances in Europe, 2012/13".

Il lavoro, che segue di pochi mesi l’indagine più approfondita della rete Eurydice sulla professione docente "Cifre chiave sugli insegnanti e i capi di istituto in Europa",  contiene un'analisi comparativa accompagnata da dettagliate schede descrittive nazionali sugli stipendi di insegnanti e capi di istituto in Europa. 

Il rapporto analizza in particolare i seguenti aspetti: gli organi decisionali per la definizione degli stipendi; gli stipendi del settore privato; gli stipendi lordi minimi e massimi stabiliti per legge in rapporto al PIL pro capite; la progressione salariale in funzione dell’anzianità di servizio; le diverse tipologie di indennità e gli organi responsabili dell’assegnazione.

E conferma come ancora la maggioranza degli insegnanti europei percepiscano stipendi al di sotto del PIL pro capite del rispettivo paese, sottolineando pertanto la necessità, in molti paesi, di politiche che ne valorizzino - anche attraverso adeguate remunerazioni - la professionalità e ne accrescano la motivazione.

 

Scarica la pubblicazione (in lingua inglese)
dal sito Eurydice
archiviato sotto: ,

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?