Seguici su

Ma quante ne so? I tesori nascosti di Traversetolo: lanciato il contest internazionale

Lunedì 11 ottobre si è svolto il lancio del contest internazionale per gli italiani lontani dall’Italia, il Presidente Fabbri: “Tra i progetti finanziati dalla Consulta, quest’anno c’è questo del Comune di Traversetolo che è stato particolarmente apprezzato perché introduce innovazione, interesse, ma anche un’interattività importante che coinvolgerà i nostri emiliano-romagnoli all’estero”
Ma quante ne so? I tesori nascosti di Traversetolo:  lanciato il contest internazionale

Da lunedì 11 ottobre al 7 novembre 2021 è possibile partecipare al contest internazionale nato per svelare alla comunità globale di italiani/e e studenti/esse di italiano la costellazione di storie racchiuse dentro ogni pezzo della preziosa collezione del Museo Renato Brozzi, patrimonio che si trova a Traversetolo, incastonato nel territorio emiliano - romagnolo, tra Parma e Reggio Emilia, e le eccellenze di questo territorio.

 A disposizione premi “made in Parma” da contendersi scoprendo la vita e le opere dell’artista e le peculiarità del Comune di Traversetolo. Un’attività sperimentale che oscilla fra gamification ed edutainment: due metodi innovativi per incuriosire, informare e coinvolgere in modo attivo potenziali nuovi utenti, curiosi o appassionati.

 La competizione si svolge online con possibilità di gioco 24h 7/7 grazie ad una pagina di gioco accessibile tramite link maquanteneso.quickmuseum.it.

Rivolto in particolare agli emiliano romagnoli all’estero, possono giocare tutti/e, singolarmente, come gruppo informale o come classe di scuole italiane o di italiano all’estero, sia per bambini, adolescenti che adulti.

Le domande verteranno su Lingua italiana e accessibilità al patrimonio storico-culturale, Museo Brozzi, Vita di Renato Brozzi e Traversetolo

 Il Museo Brozzi, che già da tempo ha cominciato a testare l’utilizzo di audioguide interattive e multimediali e percorsi costruiti ad hoc per persone con disabilità, per reagire al periodo di chiusura dovuto alla pandemia da covid-19 ha cominciato a sperimentare azioni per raggiungere gli utenti privati dell’esperienza della visita in loco e permettere che le visite, seppur virtuali, potessero continuare anche da “remoto”, in modo attivo e coinvolgente.

 Da qui è nata la collaborazione con associazioni del territorio, la comunità locale e alcuni giovani professionisti creativi dell’Emilia-Romagna. Una collaborazione ad ampio raggio che ha permesso la costruzione di Ma Quante Ne So? in chiave di accessibilità e fruizione culturale per tutti, attenta soprattutto alle esigenze del pubblico con disabilità motorie e cognitive.

 “Ma Quante Ne So? I tesori nascosti di Traversetolo” ha vinto il bando 2021 della Consulta degli Emiliano Romagnoli nel Mondo della Regione Emilia-Romagna, destinato a progetti volti a valorizzare le attività e le funzioni di carattere sociale, culturale, formativo come progetti per la diffusione della lingua italiana e iniziative culturali. Il progetto ha ottenuto il punteggio più alto in graduatoria per i progetti arrivati da enti locali e ha visto l’affiliazione di 12 associazioni di emiliano-romagnoli dalla Cina all’Argentina.

 “Il Progetto Ma Quante Ne So? consente di scoprire le bellezze del nostro territorio di Traversetolo in modo divertente e innovativo. Attraverso il quiz, adulti e bambini potranno conoscere aspetti della cultura, della nostra lingua, delle nostre tradizioni”

Elisabetta Manconi - Assessore alla Cultura del Comune di Traversetolo

 “Tra i progetti finanziati dalla Consulta, quest’anno c’è questo del Comune di Traversetolo che è stato particolarmente apprezzato perché introduce innovazione, interesse, ma anche un’interattività importante che coinvolgerà i nostri emiliano-romagnoli all’estero”

Marco Fabbri - Presidente della Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo

 “Le opere dell’artista vengono raccolte dalla sorella dopo la sua morte e vengono donate all’amministrazione comunale di Traversetolo con l’esplicito desiderio di farne un museo a futura memoria del fratello e della famiglia. Questo progetto mira a far conoscere questo artista e questa istituzione ben al di là dei confini nazionali, non possiamo che esserne entusiasti.”

Maria Cristina Ramuschi - Referente Comunale della Biblioteca e del Museo Brozzi

 “Ma quante ne so? si lega molto anche al concetto di accessibilità del patrimonio culturale, per i musei in particolare. Al Museo Brozzi abbiamo curato un percorso per rendere tutto il patrimonio accessibile a varie disabilità, dai disabili motori, ciechi e sordi a persone con deficit cognitivo. E anche nel quiz abbiamo cercato di seguire questo filone.”

Alessandro Gallo - Founder di ARTernative s.r.l.

 "Fin da subito abbiamo apprezzato la scelta del Museo Brozzi e del Comune di Traversetolo di puntare su attività di audience development in modo alternativo. I serious game sono spesso usati dalle grandi istituzioni o aziende. E’ ammirevole il salto di prospettiva che il Museo Brozzi ha voluto fare con questo progetto. Spero di poter lavorare di più con operatori culturali così competenti e attenti alle esigenze dell'utenza."

Marina Bertoli - Founder di Creative Keys

Il link al lancio del gioco https://fb.watch/8zJJCMS0u4/

 Per maggiori informazioni: info@creativekeys.it

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?