Seguici su

La Consulta a Londra per la festa della Comunità piacentina!

Dopo due anni di lockdown torna la festa dei piacentini a Londra: presenti il Presidente della Consulta, Marco Fabbri, il consultore per il Regno Unito Francesco Repetti, numerosi amministratori locali della provincia di Piacenza, Giovanni Piazza dell’Associazione Piacenza nel mondo e una delegazione delle associazioni londinesi di Parma, guidata da Roberto Cardinali.

Sabato 21 maggio sì è tenuta Londra l’annuale festa della comunità piacentina che vive nella capitale del Regno Unito.

 E’ stata la prima festa in presenza dopo i 2 anni di lockdown dovuti al Covid-19 e si è tenuta a Villa Scalabrini, residenza ormai abituale per i ritrovi della nostra comunità. Comunità che ha potuto festeggiare anche l’annuncio dato dal Papa proprio sabato 22 con l’approvazione de “i voti favorevoli della sessione ordinaria dei padri cardinali e vescovi per la canonizzazione del beato Giovanni Battista Scalabrini, vescovo di Piacenza, fondatore della congregazione dei Missionari di San Carlo e della congregazione delle Suore Missionarie di San Carlo Borromeo”. Giovanni Battista Scalabrini ha dedicato una grande attenzione ai numerosi migranti che partivano a fine ‘800 per l’America del Sud e del Nord. Per seguire gli italiani all’estero e aiutarli sul piano umano e spirituale fondò prima i Missionari di San Carlo e poi le Missionarie.

Quindi doppia festa per i circa 250 piacentini che hanno affollato la festa alla quale sono intervenuti, oltre al Presidente della Consulta, Marco Fabbri e al consultore per il Regno Unito Francesco Repetti, numerosi amministratori locali della provincia di Piacenza, Giovanni Piazza dell’Associazione Piacenza nel mondo e una delegazione delle associazioni londinesi di Parma, guidata da Roberto Cardinali.

La festa è stata preceduta da una riunione del Presidente Fabbri con i Presidenti delle associazioni di emiliano-romagnoli presenti a Londra. La riunione è stata l’occasione per incontrarsi nuovamente dopo oltre 2 anni di lontananza a causa del Covid e per discutere dei problemi che la pandemia ha lasciato in eredità alle nostre associazioni, dalla perdita di numerosi corregionali alla sfida di riuscire a coinvolgere le nuove generazioni nella vita associativa.

Le associazioni presenti alla festa:

ASSOCIAZIONE AMICI DI GROPPARELLO

ASSOCIAZIONE AMICI DI SANTA FRANCA

ASSOCIAZIONE PEDINA VAL D'ARDA

ASSOCIAZIONE PIACENZA INSIEME


 

Leggi l'articolo della Libertà  (pdf, 734.5 KB)di Piacenza 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?