Seguici su

Le direttive regionali ai Comuni per i rientri dall'estero

La Giunta regionale, come previsto dall’articolo 12, comma 3, della Legge regionale 5/2015, ha emanato, con Deliberazione 1591/2016, apposite direttive ai Comuni della Regione Emilia-Romagna affinché provvedano alla raccolta e alla istruttoria delle domande presentate da cittadini italiani e loro familiari rimpatriati da non più di due anni che acquisiscano o riacquisiscano la residenza in un Comune dell’Emilia-Romagna.

I cittadini interessati potranno quindi presentare domanda in carta libera, corredata dalla necessaria documentazione, ai Comuni che provvederanno a verificare i requisiti previsti e ad anticipare i rimborsi agli aventi diritto.

Possono presentare domande cittadini italiani e loro familiari rimpatriati da non più di due anni che acquisiscano o riacquisiscano la residenza in un Comune dell’Emilia-Romagna e che versino in stato di indigenza verificato dal Comune secondo i criteri normalmente utilizzati per l’accertamento di tale condizione dei cittadini residenti.

La direttiva regionale individua l’importo massimo del contributo regionale per le diverse tipologie di spesa sulla base dello Stato di provenienza.

Per informazioni è possibile rivolgersi al proprio Comune di residenza.

Riferimento presso Regione Emilia-Romagna: Emanuela Radighieri tel. 051 527 5871 email emanuela.radighieri@regione.emilia-romagna.it

Scarica

Direttiva disciplinante il concorso regionale al rientro sul territorio regionale di cittadini emigrati e di loro familiari

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?