Seguici su

Evento finale del progetto "La cucina italiana si racconta"

L'evento conclude il progetto "La cucina italiana si racconta: un ponte tra le nazioni e le generazioni" coordinato dal Comune di Forlimpopoli e realizzato con il contributo della Consulta ER nel mondo
Torna agli eventi in programma questo mese
17dic
  19:30 - 21:00     Zoom
Aggiungi l'evento al calendariovCaliCal

Il Comune di Forlimpopoli vi invita venerdì, 17 dicembre, ore 19.30 (IT) all'evento finale del progetto "La cucina italiana si racconta: un ponte tra le nazioni e le generazioni" realizzato con il contributo della Consulta ER nel mondo.

Saluti di benvenuto:

  • Paolo Rambelli, Assessore alla Cultura Turismo e Comunicazione del Comune di Forlimpopoli
  • Laila Tentoni, Presidente Fondazione Casa Artusi

 

In collegamento con la cucina di Casa Artusi e in collaborazione con l’Associazione Mariette di Forlimpopoli, Carla Brigliadori, maestra di cucina, illustrerà l’esecuzione del Pranzo di Natale nella tradizione romagnola, una ricca proposta dall’antipasto al dessert.

Conclusioni: 

  • Milena Garavini, Sindaco del Comune di Forlimpopoli

 

L’EVENTO SI TERRA’ IN MODALITA’ WEBINAR SULLA PIATTAFORMA ZOOM SU INVITO PERSONALIZZATO

Info e iscrizioni: cucinaitaliana@mailtechne.org

Scarica il menu e le ricette del pranzo (pdf, 465.3 KB)


Il Progetto intende valorizzare, promuovere e testimoniare la cucina domestica degli italiani all’estero, passando per la tradizione emiliano-romagnola e in particolare quella artusiana. Sfruttando la crescente disponibilità di tecnologie audio-video a basso costo e di facile uso si vuole documentare come le ricette tradizionali italiane si siano evolute, nella scelta dei prodotti e nelle modalità operative, all’interno delle case degli emigrati. Un lavoro che mette a contatto e a confronto le persone più anziane (che conservano memoria delle ricette familiari) con le più giovani (nel ruolo di video-maker e storyteller), con l’obiettivo ultimo di proporre e condividere queste storie e queste ricette anche sul museo virtuale MIGRER. Il percorso è utile per ricostruire storie di cibo e di persone, ascoltare la koinè linguistica di base italiana, riscoprire la cultura della nostra regione e, al contempo, le materie prime locali e i prodotti a marchio proposti in mercati stranieri. 

Partner di progetto: Casa Artusi | Associazione Mariette di Forlimpopoli | Dipartimento Interpretazione e traduzione, UNIBO | Techne Società | Associazione ANGEER (Argentina) | Associazione PROTER (Argentina) | Società Dante Alighieri Berlino (Germania)


  

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?