Seguici su

Episodio sulle tragiche vicende della nave Arandora Star su Mediaset, Focus canale 35

Il documentario storico sulla memoria della seconda guerra mondiale, “Lili Marleen” girato a Bardi per l’episodio che riguarda le tragiche vicende della nave Arandora Star, sarà trasmesso in prima serata su FOCUS CANALE 35 il 10 ed 11 giugno 2020
Torna agli eventi in programma questo mese
10giu
  10 giugno 202011 giugno 2020
  21:00 - 23:30     Focus Canale 35 Mediaset
Info:  Sito evento
Aggiungi l'evento al calendariovCaliCal

Il documentario storico su episodi, importanti ma meno conosciuti, della seconda guerra mondiale, e tra questi le vicende della nave "Arandora Star", sarà trasmesso in prima serata sul canale Mediaset Focus Canale 35.

“Lili Marleen”, questo è il nome del film che sarà trasmesso in due puntate mercoledì 10 e giovedì 11 giugno pp.vv. in prima serata. La regia è di Pietro Suber, che il 2 luglio 2019 iniziò a girare alcune scene proprio a Bardi in occasione della messa in suffragio. In alternativa a FOCUS CANALE 35 è possibile anche sintonizzarsi su SKY 414.

Per approfondire le vicende storiche: https://www.migrer.org/storie/arandora-star/

Per vedere il video promo del documentario: https://www.mediasetplay.mediaset.it/video/promo/lili-marlene-la-guerra-degli-italiani_FD00000000145360

Il regista:

Pietro Suber è giornalista e documentarista. Ha iniziato la sua carriera con Rai Tre (Un giorno in pretura e Samarcanda), Rai Uno (per i programmi di Sergio Zavoli) e scrivendo per La Repubblica e Il Messaggero. Alla Rai e a Mediaset si è occupato per molti anni di cronaca giudiziaria e mafia. Per Moby Dick (Mediaset), di Michele Santoro, ha seguito il conflitto in Kosovo nel ’99. Successivamente le guerre in Afghanistan, Iraq, Libia e Ucraina (per il Tg5). Nel 2004 ha pubblicato per Laterza il saggio Inviato di guerra. Verità e menzogne, sulla manipolazione dell’informazione in guerra. Nel 2007 ha vinto il premio Saint Vincent con un reportage sul cambio di sesso in Iran. Ha vinto tre volte il premio Ilaria Alpi, l’ultima volta nel 2008 con un documentario sulla crisi economica e il boom della psicoanalisi in Argentina. Gli ultimi documentari (Meditate che questo è stato, 1938 – Quando scoprimmo di non essere più italiani presentato alla Festa del cinema di Roma 2018, menzione speciale ai Nastri d’Argento 2019) riguardano il tema della Shoah e delle leggi razziali. Dal 2013 è vicepresidente dell’Associazione Carta di Roma che si occupa del rapporto tra media italiani e immigrazione.

 

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?