Comunicati di venerdì 12 marzo - mattina

Causa guasto ai server di Cronaca bianca, sito giornalistico online dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, i comunicati riguardanti gli atti dei consiglieri e i lavori delle commissioni sono inviati tramite il sito istituzionale dell’Assemblea in formato newsletter due volte al giorno: al termine dei lavori della mattina (13.30-14.30) e al termine dei lavori pomeridiani (16.30-17). Confidiamo in una rapida soluzione del problema

Caccia. Pompignoli (Lega): garantire spostamenti anche per programmi di monitoraggio della selvaggina

L’addestramento e l’allenamento dei cani, spiega il consigliere, “è parte di un’attività indispensabile anche per i programmi di monitoraggio della selvaggina”

Con un’interrogazione Massimiliano Pompignoli (Lega) chiede al governo regionale “se intenda garantire il libero spostamento per la caccia anche a chi partecipa ai programmi di monitoraggio della selvaggina (questo anche per il benessere degli stessi cani da caccia)”.

Il consigliere rileva, infatti, che “il programma di monitoraggio della selvaggina non può essere comparato a semplice ‘attività sportiva’, in quanto ha una serie di fondamentali funzioni, ovvero ottenere informazioni sullo stato sanitario delle popolazioni selvatiche, valutare il rischio per le popolazioni domestiche di animali da reddito e raccogliere informazioni per considerare l’impatto di alcune malattie sulla dinamica della popolazione ospite”. Inoltre, l’addestramento e l’allenamento dei cani, sottolinea, “è parte di un’attività indispensabile anche per questi programmi di monitoraggio”.

Si legge nell’atto, poi, che “con una recente ordinanza regionale si è disposto il ‘libero spostamento per la caccia di selezione anche in zona rossa’, in quanto considerata un servizio di pubblica utilità”.

Sempre sul tema caccia, Pompignoli vuole poi sapere dall’esecutivo regionale “se, vista l’attuale situazione pandemica, intenda posticipare la data di consegna dei tesserini venatori, come lo scorso anno”.

(Cristian Casali)

Agricoltura. Tagliaferri (Fdi): proroghe e interventi per salvare il settore vitivinicolo

Un’interrogazione per chiedere di risolvere problemi burocratici che potrebbero danneggiare un mondo già colpito dagli effetti del Coronavirus

Regione e governo intervengano a sostegno delle aziende del settore vitivinicolo. A chiederlo, in un’interrogazione, è Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che ricorda come “la forte crisi, aggravata dall’emergenza epidemiologica da Covid, abbia determinato una riduzione degli sbocchi di mercato per il settore vitivinicolo, con conseguente riduzione delle vendite e della capacità di re-investimento per lo sviluppo aziendale del settore. Provvedimenti europei del febbraio scorso hanno prorogato le autorizzazioni di reimpianto e di nuovo impianto, con naturale scadenza a fine 2020, al 31 dicembre 2021, ma tale provvedimento è fortemente riduttivo, essendo necessaria una proroga quantomeno fino al 31 dicembre 2022 che ricomprenda non solo le autorizzazioni in scadenza al 2020 ma altresì quelli in scadenza al 2021, poiché uno slittamento delle sole autorizzazioni in scadenza al 2020 comporterebbe una forte sperequazione con quelle in scadenza naturale al 2021”. Inoltre, continua Tagliaferri “la medesima situazione si riscontra sulla Misura di ristrutturazione e Riconversione Vigneti per i quali si è provveduto, per le pratiche in scadenza al 20 giugno 2020, a spostare la scadenza al 20 giugno 2021: la predetta misura prevede che le aziende effettuino degli investimenti economici per la realizzazione di opere che nei termini sopra indicati non risultano fattibili”.

(Luca Molinari)

Infrastrutture Bologna. Paruolo (Pd): la Regione chiarisca a che punto sono i lavori stradali all’Interporto

“Quali sono i tempi previsti per la realizzazione delle opere che avevo elencato in due interrogazioni nel 2017 e nel 2019?”

Quale sia, a oggi, lo stato del procedimento della realizzazione “della rotatoria del casello Interporto e delle opere ulteriori di adduzione e, nello specifico, in quale fase tecnica si trovi la realizzazione di tale importante intervento”. In una interrogazione, Giuseppe Paruolo (Partito democratico) chiede alla Giunta anche se “sia stato sottoscritto dalla Regione l’Atto Aggiuntivo all’Accordo del 15/04/2016 e quali tempi siano stati garantiti per l’attuazione di tutte le opere previste”. In caso non si ci siano tempi certi, la Regione dica almeno “quali siano i tempi presunti stando ai dati in mano ai nostri uffici regionali”. Il nodo dell’Interporto di Bologna è di grande importanza per lo scambio di merci e spesso si verificano problemi di accessibilità, soprattutto per i mezzi pesanti, e di congestione del traffico soprattutto nel bivio di confluenza fra la Sp3 (Trasversale di pianura) e il casello autostradale Interporto. Paruolo ricorda l’accordo sul Passante di Bologna firmato nel 2016 che prevedeva, fra gli altri, anche l’intervento di miglioramento “dell’accessibilità all’Interporto e al Centergross, attraverso l’inserimento di rotatorie”. 

Il consigliere dem ha già presentato due interrogazioni (nel maggio 2017 e nel luglio 2019), elencando le opere (rampe di accesso, svincoli, rotatorie) considerate “fondamentali per la sicurezza del traffico” e chiedendo “chiarimenti sui tempi e sull’iter procedurale per la realizzazione delle opere pubbliche descritte”.

(Gianfranco Salvatori)

Covid. Tagliaferri (Fdi): potenziare il numero verde per sostegno psicologico

La Regione potenzi il numero verde per il sostegno psicologico in tempo di Coronavirus, viste le tante segnalazioni di disservizi pervenute

A chiederlo è, in un’interrogazione, Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che sottolinea come “il numero verde sia stato istituito nel marzo 2020 e siano numerose le segnalazioni di disservizi e malfunzionamento di tale numero, con tempi di attesa in media molto lunghi dovuti alla carenza di personale dedicato e alle ordinanze che, ponendo in zona rossa molte province della nostra regione, hanno conseguentemente aumentato il numero delle telefonate pervenute”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’amministrazione regionale “con quali modalità, azioni e tempistiche, con particolare riferimento al potenziamento dell’organico dedicato a ricevere e rispondere alle telefonate, si intenda intervenire per risolvere i problemi segnalati”.

(Luca Molinari)

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?