X Legislatura

Dal 2014 in corso

Presidente della Regione:
Stefano Bonaccini (Pd)

Presidente del Consiglio regionale:
Simonetta Saliera (Pd)

img

 

Atti e fatti della legislatura

Le elezioni anticipate del novembre 2014 vedono vincitore, alla guida di una coalizione di centrosinistra, Stefano Bonaccini che diventa il nuovo Presidente della Regione Emilia-Romagna. Si tratta di una legislatura che vede il forte impegno dell'amministrazione sul tema della ricostruzione post sisma e del contrasto degli effetti della crisi economica di inizio decennio.

È la legislatura di un rinnovato fermento culturale dell'Assemblea legislativa che, sotto la presidenza di Simonetta Saliera, realizza una serie di attività che vanno dall'adesione a Arte-Fiera, il week end internazionale dell'arte bolognese, all'aumento dei ragazzi e delle ragazze (oltre 20.000 all'anno) che hanno visitato i luoghi simbolo delle tragedie del '900, passando per la realizzazione del "Presidio di Memoria. La storia delle Ogr in Assemblea legislativa" e numerose mostre artistiche che, grazie alle donazioni dei pittori e degli scultori partecipanti, hanno arricchito il patrimonio artistico della Regione per diverse centinaia di migliaia di euro.

È anche il quinquennio in cui viene realizzato il Centro Manzi, che raccoglie le carte e i video dell'indimenticabile maestro di "Non è mai troppo tardi". Si realizza anche la trilogia "Cantiere 2 agosto-Sinfonia di Soccorsi-Un'altra vita" per ricordare le vittime della strage del 1980 a Bologna e i cui narratori volontari sono stati ricevuti da Sua Santità Papa Francesco.

Azioni sul documento