III Legislatura

Dal 1980 al 1985

Presidente della Regione: 
Lanfranco Turci (PCI)

Presidente del Consiglio regionale:
Ottorino Bartolini (PSI) a cui succede Giovanni Piepoli nel 1983

 

03.jpg

Atti e fatti della legislatura

L’approvazione della legge 18 del 1981 con la quale si decide di acquistare un’area al Fiera District su cui costruire "un fabbricato da destinare a sede di servizi della Regione", è il primo passo per l'edificazione degli edifici che oggi costituiscono la sede della Regione in viale Aldo Moro a Bologna.

imgNel luglio del 1984 la Regione istituisce il Difensore civico; nel provvedimento si mette subito in luce che "il Difensore civico svolge la propria attività in piena libertà e indipendenza e non è sottoposto ad alcuna forma di dipendenza gerarchica e funzionale". Le funzioni del Difensore civico regionale sono all'epoca circoscritte alle attività amministrative esercitate dalla Regione, attività che negli anni si sono ampliate in proporzione ai trasferimenti di competenze disposti dalle leggi statali. Oggi queste funzioni sono previste e regolate dalla legge 13 del 27 settembre 2011.

Il 2 agosto 1980 una bomba devasta la stazione ferroviaria di Bologna: ottantacinque morti e duecento feriti. Il Consiglio regionale si riunisce il 6 agosto, in seduta straordinaria, per commemorare le vittime della strage.

Azioni sul documento