Tutti gli argomenti esaminati

Al fine di fornire una tempestiva informazione sui lavori dell’Assemblea legislativa, si comunica quanto segue:

 

Nell'ambito dell'attività  amministrativa e di indirizzo e controllo sono stati trattati ed esauriti i seguenti oggetti con l'esito sotto indicato:

 

7927 - Comunicazione della Giunta, ai sensi dell’art. 76 del Regolamento dell’Assemblea, relativamente agli eventi calamitosi dovuti al maltempo nelle province di Bologna e Modena nei giorni 2 e 3 febbraio 2019.

Dibattito svolto

 

7941 - Risoluzione per impegnare la Giunta ad effettuare una ricognizione ed una eventuale rivalutazione del rischio idrogeologico e sul rischio idraulico dei corsi d’acqua che hanno presentato criticità durante gli ultimi eventi alluvionali. (12 02 19)

A firma dei Consiglieri: Marchetti Daniele, Bargi

Respinta

 

7943 - Risoluzione per impegnare la Giunta a fare chiarezza su quanto accaduta a seguito degli eventi alluvionali al fine di definire procedure organizzative ed amministrative tali da evitare il ripresentarsi di rotture arginali quali quella del 2 febbraio 2019. (12 02 19)

A firma della Consigliera: Piccinini

Respinta

 

7944 - Risoluzione per impegnare la Giunta a sollecitare al Governo la messa a disposizione delle risorse per avviare nuovi cantieri finalizzati alla prevenzione idrogeologica, a farsi promotrice affinché siano stanziati i necessari finanziamenti per il territorio della bassa bolognese e di tutto il bacino del Reno, nonché a proseguire l’azione intrapresa per ottenere maggiore autonomia regionale a i sensi dell’articolo 116 della Costituzione, specie per la competenza in materia di tutela dell’ambiente e dell’ecosistema. (12 02 19)

A firma dei Consiglieri: Caliandro, Boschini, Rontini, Poli, Calvano, Marchetti Francesca, Bessi

Approvata

 

7525 - Risoluzione per impegnare la Giunta a sollecitare il Governo, e nello specifico il Ministero dell'Ambiente, affinché accetti le risorse previste per il nostro Paese, 800 milioni di euro, a seguito dell'accordo che il governo Gentiloni, in accordo con le Regione e la Conferenza Stato-Regioni, aveva predisposto con la Banca Europea degli Investimenti per mettere in campo opere contro il dissesto idrogeologico; a sollecitare il Governo affinché riveda la sua posizione circa la chiusura di Italia Sicura in modo da proseguire sul percorso tracciato in questi quattro anni investendo sulla prevenzione e sul futuro del Paese, sollecitandolo inoltre affinché, invece di approvare condoni edilizi, recuperi Casa Italia, un progetto serio e lungimirante per la messa in sicurezza del nostro Paese. (19 11 18)

A firma dei Consiglieri: Montalti, Rontini, Boschini, Campedelli, Zappaterra, Calvano, Caliandro, Lori, Rossi, Sabattini, Zoffoli, Bagnari, Tarasconi, Molinari, Soncini, Bessi

Approvata

________________________________________________________________________________

 

7920 -Richiesta di istituzione, proposta dalla Consigliera Piccinini, ai sensi dell'art. 60, comma 1, del Regolamento interno dell'Assemblea Legislativa e dell'art. 40, comma 1, dello Statuto della Regione Emilia-Romagna, di una commissione assembleare d'inchiesta in merito agli eventi alluvionali del 2 febbraio 2019 determinati dall’esondazione del Reno, che hanno interessato un’area molto vasta a nord ovest di Bologna, e della rotta arginale in località Passo Pioppe.

A firma della Consigliera: Piccinini

Respinta

________________________________________________________________________________

 

7811 - Proposta recante: "Indirizzi per gli interventi di qualificazione e miglioramento delle scuole dell'infanzia. (L.R. 8 agosto 2001, n. 26 - L.R. 30 giugno 2003, n. 12)." (Delibera di Giunta n. 50 del 21 01 19)

Approvata

________________________________________________________________________________

 

7465 - Risoluzione per impegnare la Giunta ad attivarsi di concerto con il Governo affinché anche nei territori montani della regione Emilia-Romagna si possa coniugare il diritto di nascere in montagna con il diritto di nascere in sicurezza, aggiornando i requisiti e gli standard organizzativi, tecnologici e di sicurezza che i punti nascita con volumi di attività inferiori a 500 parti all'anno devono possedere, tenendo conto anche delle caratteristiche economiche, sociali e orografiche di alcuni territori, prendendo inoltre in considerazione le valutazioni che hanno portato alla riapertura del punto nascite di Cavalese e le segnalazioni da inserirsi in una nuova richiesta di deroga finalizzata a far riprendere l’attività punto nascite di Pavullo nel Frignano. (08 11 18)

A firma del Consigliere: Galli

Respinta

 

5775 - Risoluzione per impegnare la Giunta a rivolgere al Ministero della Salute istanza di riesame del parere consultivo, dallo stesso rilasciato in data 4/10/2017 alla Regione Emilia-Romagna per la richiesta di deroga per il Punto nascita di Pavullo nel Frignano, ad attivare azioni volte ad aumentare il tasso di fidelizzazione delle donne, dell'area del suddetto punto nascita, anche promuovendo innovativi servizi di ostetricia, ginecologia, neonatologia e pediatria autonomi, garantendo inoltre gli standard operativi, tecnologici e di sicurezza relativi al livello di assistenza ostetrica e pediatrico-neonatologica definiti dall'accordo del 2010. (07 12 17)

A firma dei Consiglieri: Gibertoni, Piccinini

Respinta

 

7339 - Risoluzione per impegnare la Giunta a prendere in considerazione le valutazioni che hanno portato il Comitato Percorso Nascita nazionale a dare parere favorevole alla riapertura del Punto nascite di Cavalese (Trento) al fine di ripresentare allo stesso Comitato una nuova richiesta di deroga finalizzata a far riprendere l'attività dei Punti Nascite di Borgo Val di Taro (RE), Castelnovo ne' Monti (PR) e Pavullo nel Frignano (MO). (18 10 18)

A firma dei Consiglieri: Delmonte, Bargi, Rainieri

Respinta

 

7635 - Risoluzione per impegnare la Giunta a valutare un'ulteriore richiesta di deroga al Comitato nazionale percorso nascite, motivata e supportata da impegni relativi ad investimenti che garantiscano standard operativi, tecnologici e di sicurezza, per la riapertura dei Punti Nascita di montagna di Castelnovo ne' Monti (Re), Pavullo nel Frignano (Mo) e Borgo Val di Taro (Pr), dando inoltre corso ad una interlocuzione con il Ministero della Sanità per rivisitare i contenuti dell'accordo Stato Regioni del 2010, anche sulla base dei dati della denatalità sempre maggiore, affinché siano riaperti i punti nascita suddetti e per il futuro non ci sia il rischio di chiusura per altri. (07 12 18)

A firma dei Consiglieri: Gibertoni, Sensoli, Piccinini

Respinta

 

7874 - Risoluzione per impegnare la Giunta a proseguire il confronto con il Ministero della salute per verificare la possibilità di rivedere l’accordo Stato-Regioni del 2010 al fine di contemperare le esigenze di assicurare punti nascita nei territori e nelle comunità più disagiate, nonché a mantenere informata la commissione assembleare competente sugli sviluppi del confronto. (30 01 19)

A firma dei Consiglieri: Zoffoli, Torri, Taruffi, Prodi, Mori, Campedelli, Serri, Boschini, Poli, Rontini, Molinari, Lori, Cardinali, Iotti

Approvata

Approvato 1 emendamento a firma Taruffi

 

7877 - Risoluzione per impegnare la Giunta a considerare la riapertura di tutti i punti nascita soppressi sul territorio regionale. (30 01 19)

A firma del Consigliere: Facci

Respinta

 


Nell’ambito dell'attività ispettiva:

 

-  sono state trattate le seguenti interrogazioni a risposta immediata

 

7932 - Interrogazione a risposta immediata in Aula circa le azioni da mettere in campo per sollecitare il Ministero dello Sviluppo Economico a convocare l'incontro semestrale di verifica dell'accordo di acquisizione di DEMM spa di Alto Reno Terme da parte di Certina Holding AG.

A firma del Consigliere: Taruffi

Svolta

________________________________________________________________________________

7933 - Interrogazione a risposta immediata in Aula circa l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per i veicoli di anzianità tra i venti e i ventinove anni.

A firma del Consigliere: Tagliaferri

Svolta

________________________________________________________________________________

 

7934 - Interrogazione a risposta immediata in Aula circa iniziative per tutelare gli spazi e le aree di pertinenza della Regione dal parcheggio abusivo che si verifica in occasione delle manifestazioni fieristiche.

A firma del Consigliere: Facci

Svolta

________________________________________________________________________________

 

7935 - Interrogazione a risposta immediata in Aula circa il trasferimento presso altri ospedali delle attività chirurgiche e diagnostiche che non potranno essere garantite all'Ospedale Santa Maria di Borgo Val di Taro durante i lavori per la ristrutturazione del comparto operatorio.

A firma del Consigliere: Rainieri

Svolta

________________________________________________________________________________

 

7936 - Interrogazione a risposta immediata in Aula circa questioni e problematiche riguardanti la ricerca e la coltivazione di giacimenti di idrocarburi e la possibilità che tali attività abbiano effetti sui terremoti, con particolare riferimento al sisma che ha colpito la Regione nel 2012.

A firma dei Consiglieri: Bertani, Piccinini

Svolta

Azioni sul documento

Informazioni

Segreteria
Servizio affari legislativi
Viale Aldo Moro, 50
40127 Bologna
Tel. 051 527.5862 - 5714
Fax 051 527.5155 - 5783
e-mailPEC

Tutti gli atti

Oggetti assembleari con iter dettagliato e schede riassuntive

Ricerca oggetti e iter

Tutti gli atti approvati