Iniziative per la Storia e la Memoria

L’Assemblea legislativa promuove e sostiene la realizzazione di iniziative e altre attività, rivolte in particolar modo al mondo delle scuole, per salvaguardare e diffondere con progetti mirati la memoria e la storia del Novecento.

I viaggi della memoria

Da tempo il parlamento regionale collabora con la rete degli Istituti storici provinciali alla realizzazione dei progetti relativi ai "Viaggi della Memoria", i viaggi di istruzione per le scuole negli ex campi di concentramento e sterminio. L’iniziativa, consente ogni anno ad alcune centinaia di studenti di visitare, con la guida di esperti, alcuni dei luoghi simbolo della Memoria del Novecento a livello regionale, nazionale ed internazionale.

Amianto, il piccolo museo Ogr

Un presidio di memoria dedicato alle vittime dell’amianto all’interno della sede assembleare. È il piccolo museo- che racconta il lavoro alle Officine grandi riparazioni di Bologna (Ogr), l’azienda dove si riparavano i vagoni di treni, a contatto con la fibra killer poi messa al bando dal 1992.

Il giorno del Ricordo

L’impegno dell'Assemblea legislativa non si ferma al 27 gennaio, Giorno della Memoria. L'Istituzione regionale è anche attiva nel promuovere iniziative nella ricorrenza del 10 febbraio, Giorno del Ricordo. Lo scopo è di diffondere tra i giovani la conoscenza di quegli eventi e rinnovare "la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale".

 

Centenario della Grande Guerra

Per celebrare il centesimo anniversario della Grande Guerra (1914-2014), l'Assemblea legislativa ha promosso la realizzazione di un progetto biennale inaugurato nel 2014 dalla mostra itinerante "#grandeguERra: l’Emilia-Romagna tra fronte e retrovia e culminato nel 2015 con la pubblicazione del volume '#grandeguERra. Microstorie di guerra nelle lettere dal fronte dei soldati emiliano-romagnoli'. L'iniziativa,realizzata in collaborazione con Istituto per la Storia e le Memorie del ‘900 Parri, Museo del Risorgimento di Bologna, rete degli Istituti storici dell’Emilia-Romagna e con la partecipazione di Clionet,ha ricevuto il patrocinio del Governo italiano.

Azioni sul documento