Nuove donazioni: l'arte rivive in Assemblea

Venticinque nuove elargizioni sul Novecento a Bologna si sono aggiunte alla collezione d’arte permanente

Cover donazioni

“Anche in questo modo le istituzioni, e l’Assemblea legislativa in particolare, riannodano i fili con i cittadini e contribuiscono a costruire la nostra comunità”. Parola di Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, che ha commentato il nuovo allestimento artistico di viale Aldo Moro.

Da Leone Pancaldi e Mario Nanni, da Vittorio Marescalchi a Maurizio Osti, passando per i nomi più noti dell’arte mondiale degli anni 60-70-80-90, l'Assemblea legislativa ha arricchito così il proprio patrimonio artistico al servizio dei cittadini.

Venticinque nuove donazioni si sono aggiunte alla collezione d’arte del Parlamento di viale Aldo Moro. “Sono opere che testimoniano significative vicende della ricerca artistica del secondo Novecento nel nostro territorio, in particolare a Bologna, e rappresentano una visione d’insieme delle diverse anime che hanno caratterizzato la pratica dell’arte dopo le avanguardie storiche: linguaggi autoctoni alcuni, altri sicuramente più vicini a quanto accadeva in altre zone del paese e in Europa”, ha spiegato il curatore dell’allestimento Sandro Malossini.

Nel corso del 2017, infatti, molti artisti (ADRIANO AVANZOLINI, MAURIZIO BOTTARELLI, MIRTA CARROLI, WALTER CASCIO, PAOLO G. CONTI, BRUNO DE ANGELIS, DANIELE DEGLI ANGELI, FRANCO FILIPPI, FUCK ALIENS, TATSUNORI KANO, VITTORIO MASCALCHI, MAURO MAZZALI, ANTONIO MAZZOTTI, NANNI MENETTI, ENRICO MULAZZANI, MARIO NANNI, MAURIZIO OSTI, ROBERTO PAGNANI, LEONE PANCALDI, MARCO PELLIZZOLA, GIAN PAOLO ROFFI, ILARIO ROSSI, VINCENZO SATTA, FABIO TORRE, GIORGIO ZUCCHINI) hanno donato dipinti, bronzi, statue e altre opere d’arte all’Assemblea legislativa. 

Saliera ha ricordato come le donazioni e il nuovo allestimento non sia una “cattedrale nel deserto” estemporanea, ma frutto di due anni di lavoro: “Ringraziamo tutti loro per la passione civile che dimostrano e lavoriamo per essere all’altezza della loro generosità”. 

Guarda l'album fotografico

Azioni sul documento