"I miei occhi ardevano" di Giorgio Zucchini

passo morgone

I miei occhi ardevano” è il titolo con il quale Giorgio Zucchini presenta la sua mostra personale, a cura di Sandro Malossini, ospitata negli spazi espositivi dell'Assemblea legislativa da venerdì 5 a domenica 28 novembre.

Più di settanta opere esposte ripercorrono parte della stagione pittorica dell'artista, dai primi anni Ottanta ad oggi, in cui viene fatto uso della tempera diluita. La luce, che nei lavori degli anni Settanta era relegata a un ambito più performativo e ambientale, è in questo caso manifestata nel colore e nelle velature. In molte delle opere sono rappresentati volatili, frutta e ortaggi con l’intento di far nascere una figurazione che superi l’astrazione monocromatica dei primi lavori degli anni Ottanta e Novanta. Una ricca e poetica titolazione di ogni singola pittura accompagna la lettura della mostra rendendola un grande sogno collettivo dove ritrovarsi e ritrovare la propria infanzia, gli anni delle scoperte e delle emozioni.

La mostra è accompagnata da un catalogo, a cura di Sandro Malossini, con due testimonianze, quelle di Renato Barilli e di Nanni Menetti, appositamente scritte per l'occasione e raccoglie un'antologia critica di tutti i testi dedicati a Girgio Zucchini, dagli anni Settanta ad oggi. Significative le firme che si sono occupate del suo lavoro, dal già citato Renato Barilli a Francesca Alinovi, da Mario Diacono a Roberto Pasini, da Gianni Celati ad Antonio Faeti, a Franco La Polla, Paola Serra Zanetti, Edoardo Di Mauro, Roberto Scannnavini, Laura Falqui, Valerio Dehò e Raffaele Milani.

La mostra è visitabile con ingresso gratuito, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18; chiuso sabato e festivi.
Per accedere è obbligatorio essere in possesso del green pass, rilevare la temperatura all’ingresso, mantenere la distanza dagli altri visitatori, indossare la mascherina, igienizzare le mani.

Per informazioni:

oppure tel. 051.5275427.

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?