Le nostre valli: cielo acqua notti nature

L’Appennino bolognese si racconta nelle foto di William Vivarelli e nelle parole di Adriano Simoncini

le nostre valli

William Vivarelli
, fotografo bolognese di fama e Adriano Simoncini, per decenni direttore scolastico delle scuole del nostro Appennino e da sempre appassionato di storia e cultura locale, insieme nella mostra allestita in Assemblea legislativa a maggio del 2018. La presidente Simonetta Saliera ha inaugurato, nei locali del Parlamento regionale, “Le nostre valli: cielo acqua notti nature”, mostra fotografica dedicata alla biodiversità e alla natura del nostro Appennino.

Il sole che si specchia nel lago di Castel dell’Alpi. I mille colori dei prati in fiore, le innumerevoli sfumature dei fili d’erba. I calanchi, con le loro tinte color ruggine e lo spigoloso procedere della natura. Poi ancora: i tanti e diversi anfibi che popolano le nostre acque. Animali che da millenni arricchiscono le nostre colline, ma che troppo spesso vengono liquidati con la sommaria definizione di rane e rospi. Senza tenere conto che l’Appennino bolognese è uno scrigno di biodiversità da far invidia alle parti più famose del pianeta. “Vivarelli e Simoncini ci sanno raccontare le bellezze della natura, le sue sfumature. Un mondo sensibile e affascinante che fa da cornice alla città di Bologna”, ha spiegato Saliera che ha ricordato: “Quando parliamo dell’Appennino bolognese dobbiamo pensare a uno scrigno di natura e di bellezza che è giusto far conoscere ai cittadini per farlo rispettare e tutelare”. 
La rassegna fotografica è stata esposta in Assemblea legislativa regionale da maggio fino a fine giugno.

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?