Pittura nera di Lorenzo Puglisi

In occasione di Art city Bologna l’Assemblea legislativa ospita la mostra “Pittura nera” di Lorenzo Puglisi.  Poche pennellate su grandi fondali neri formano - grazie a un gioco di luci - volti, mani e particolari anatomici di corpi. Questa è la pittura di Puglisi, frutto di una ricerca fondata sulla natura umana. L’artista vive da alcuni decenni a Bologna ed ha scelto questa città perché centro della cultura e dell’arte visiva.

“L’arte bella si spiega da sola -ha commentato il vice presidente dell’Assemblea legislativa Fabio Rainieri che ha inaugurato la mostra giovedì 12 maggio - Inauguriamo una mostra importante che siamo lieti di ospitare. Le pennellate bianche, arricchite di qualche tratto di colore vivo impreziosiscono e danno un particolare significato a queste opere”.

Per l’artista Puglisi, che vive da 16 anni in Emilia-Romagna, “è un grande orgoglio essere ospitato in Assemblea. Spero che questa pittura ‘nera’, atipica, possa aprire uno sguardo differente sulla realtà”.

“Il nero -ha aggiunto il curatore Sandro Malossini– è una scrittura che esalta l’immagine, ciò che c’è sotto. Nella pittura di Puglisi c’è un rapporto con la pittura del passato, da cui trae ispirazione”.

“L’Assemblea legislativa -afferma la presidente Emma Petitti– è particolarmente grata a Lorenzo Puglisi per aver accolto l’invito di esporre questa mostra in un periodo in cui l’artista è anche presente alla 59a Biennale di Venezia. Invito i cittadini a visitare questa importante esposizione, uno scrigno di opere nate da un percorso originale e innovativo”.

La mostra, a cura di Sandro Malossini, sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 fino al 26 maggio. Sono previste, inoltre, aperture straordinarie, in concomitanza con Art city, sabato 14 maggio dalle 9 alle 22 e domenica 15 maggio dalle 9 alle 18. Ingresso gratuito. L’accesso è consentito rispettando la normativa anti Covid in vigore.

Azioni sul documento