Insegnare narrando storie. Laura Orvieto e il suo mondo

Con l’inaugurazione della mostra documentaria “Insegnare narrando storie. Laura Orvieto e il suo mondo” a cura di Caterina Del Vivo, realizzata dal Museo ebraico di Bologna, martedì 17 gennaio si è aperta in Regione la settimana di eventi dedicati alla “Giornata della memoria”, che ricorre il 27 gennaio. Oltre alla curatrice Caterina Del Vivo erano presenti la direttrice del Museo ebraico di Bologna Vincenza Maugeri e la presidente dell’Assemblea legislativa Emma Petitti.

“Vogliamo celebrare la memoria della Shoah e dei fatti tragici del secolo scorso -ha sottolineato Petitti- per dare seguito all’impegno preso anni fa dall’Assemblea legislativa anche attraverso l’approvazione di una legge sulla memoria. Conoscere la storia vuol dire avere consapevolezza. Pace e rispetto sono valori fondanti della democrazia”.

“Il nostro compito -ha spiegato Maugeri- è lo studio e la conservazione della memoria anche attraverso la valorizzazione di personaggi come Laura Orvieto che, scampata alla Shoah, ha ripreso la sua passione: scrivere”.

“Le opere e le storie di Laura Orvieto -ha aggiunto Del Vivo- hanno avuto un successo internazionale il cui segreto è contenuto nel titolo di questa mostra: ‘Insegnare narrando’”.

L’esposizione, attraverso fotografie, libri, illustrazioni e disegni, ripercorre il percorso formativo della scrittrice per l’infanzia Laura Orvieto, (Milano 1876 – Firenze 1953), le persecuzioni razziali e il ritorno alla scrittura dopo la guerra. La mostra sarà visitabile fino al 27 gennaio, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18.