Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il sito ufficiale dell’Assemblea legislativa

Sezioni

Bilancio 2018. Ok della commissione, l’iter prosegue in Assemblea

Approvati emendamenti maggioranza, nuove risorse su montagna, caccia, pesca, pro loco, vigili del fuoco volontari, piccoli esercizi commerciali, piano telematico regionale, manifestazioni storiche, soggetti danneggiati dalle crisi bancarie e cooperazione internazionale

13/12/2017 17:58

Via libera della commissione Bilancio, affari generali e istituzionali, presieduta Roberto Poli in sostituzione di Massimiliano Pompignoli, al bilancio di previsione 2018-2020 e alla legge di stabilità 2018: sì da Pd, Si e Misto-Mdp, contrari Ln, M5s, Fi e Fdi-An. L’iter proseguirà, per il voto definitivo, in Assemblea legislativa.

Nella seduta di ieri erano stati licenziati l’aggiornamento al Defr 2018 e il collegato normativo alla legge di stabilità regionale.

Bilancio previsionale. Per quanto riguarda il bilancio previsionale sono stati approvati 14 emendamenti di Partito democratico e Sinistra italiana che propongono, per il 2018, incrementi di fondi in diversi settori: 400mila euro per il sostegno alle pro loco, 150mila euro per interventi nel settore della pesca e 200mila in quello della caccia, 700mila per la valorizzazione dei piccoli esercizi commerciali, 350mila euro per il piano telematico regionale e far fronte ai problemi di copertura delle zone montane, 50mila euro per la valorizzazione del patrimonio tartufigeno, 200mila per attrezzature destinate ai vigili del fuoco volontari, 300mila per la valorizzazione delle manifestazioni storiche, 250mila euro di supporto per gli esercenti che aderiscono al marchio Slotfree, 150mila da destinare ai servizi per le persone sorde, 150mila per interventi sulla cooperazione internazionale, 100mila per l’assistenza ai soggetti danneggiati dalle crisi bancarie e 50mila euro per la promozione del pane e dei prodotti da forno.

Passano da 4 a 6 milioni di euro anche le risorse da destinare allo sviluppo della montagna, così come richiesto anche in udienza conoscitiva, grazie all’emendamento firmato da Sinistra italiana e Partito democratico. “Diamo risposte ai territori della montagna” hanno ribadito Igor Taruffi (Si) e Giuseppe Boschini (Pd), mentre per Andrea Bertani (M5s) si tratterebbe solo “di uno spostamento di risorse”.

Approvati anche due emendamenti della Giunta, mentre le richieste della Lega Nord per incrementare i fondi per lo sviluppo del sistema della ciclabilità e per la polizia amministrativa locale sono state respinte.

Legge di stabilità regionale. Via libera anche ai contributi per interventi per lo sviluppo degli ambiti locali nell’emendamento firmato da Boschini, Poli, Taruffi, Bargi e Bignami.

Fra gli emendamenti proposti dalla Giunta approvati in commissione si segnalano una variazione compensativa per incrementare le risorse ai contratti di sviluppo e competitività delle imprese, un contributo di 3 milioni di euro nel triennio per gli acquisti di veicoli ecologici e fondi per la manutenzione della rete idrografica dei versanti e della costa.

Respinte le alternative proposte dal Movimento 5 stelle negli emendamenti illustrati da Andrea Bertani che chiedevano invece sostegno alla mobilità elettrica e contributi per la filiera della canapa industriale oltre che per la coltivazione biologica della barbabietola da zucchero. No anche a 4 emendamenti della Lega Nord presentati in commissione da Stefano Bargi per aumentare le risorse su microcredito, confidi, sicurezza e artigianato.

(Cristian Casali e Francesca Mezzadri)

 

« Torna all'archivio

Azioni sul documento