Orientamenti per garantire un’alimentazione sana nelle scuole

fruttaUna relazione del Centro Comune di Ricerca e della Commissione europea – direzione per la salute e la sicurezza alimentare indica la direzione per una alimentazione sana nelle scuole. Ora tocca agli Stati membri.

Il Centro comune di ricerca e la direzione generale per la Salute e la sicurezza alimentare della Commissione europea, insieme alla presidenza maltese del Consiglio dell’Unione europea, hanno presentato una relazione per aiutare le autorità ad attuare le norme per un'alimentazione sana garantendo l'approvvigionamento di alimenti sani nelle scuole.

La relazione contiene orientamenti tecnici tra le altre cose per la stesura di specifiche chiare sugli alimenti e i servizi alimentari da fornire nel quadro di gare d'appalto, affinché la scelta ricada su chi garantisce un’alimentazione sana.

I decisori politici, gli educatori e i ricercatori hanno già una visione globale delle politiche in materia di ristorazione scolastica in Europa, grazie a una relazione del 2014 redatta dal servizio della Commissione europea che si occupa di scienza e saperi e dal Centro comune di ricerca.

Partendo da questo quadro generale, gli orientamenti tecnici contenuti nella nuova relazione riguardano i principali gruppi di alimenti, quali frutta e verdura, carne, prodotti lattiero-caseari, prodotti di pasticceria e dolciumi; i nutrienti, quali sale, grassi saturi, carboidrati e zuccheri; e i micronutrienti quali ferro, calcio e vitamina C. Comprendono inoltre specifiche per la preparazione dei cibi e i servizi di ristorazione in generale

Azioni sul documento