Libero cinema in libera terra 2013

Unire tutta l’Europa nella lotta alla criminalità organizzata attraverso una delle forme più potenti e dirette di comunicazione, quella del grande schermo: il festival “Libero cinema in libera terra” - promosso da Cinemovel Foundation, con la presidenza onoraria di Ettore Scola, e da Libera Associazione, fondata da don Luigi Ciotti -  e giunto alla sua ottava edizione, nei suoi quaranta giorni di proiezioni itineranti toccherà anche l’Emilia-Romagna in due tappe, l’ormai tradizionale appuntamento a Castelfranco dell’Emilia, in provincia di Modena, il 25 giugno e la novità di Rimini il 28 giugno.

I due film in programma sono per Castelfranco Emilia “The house I live in” del regista statunitense Eugene Jarecki e per Rimini l’israeliano “El impenetrabile” di Daniele Incalcaterra: entrambi i titoli figuravano nella lista dei candidati al premio Oscar come miglior documentario per il 2013.

L’edizione 2013 di “Libero cinema in libera terra” si caratterizza per la sua vocazione europea: il festival ha ricevuto per il secondo anno consecutivo il patrocinio del Parlamento europeo, la prima tappa sarà proprio a Bruxelles il 18 giugno e la rassegna si concluderà a Parigi il 3 ottobre. Tra queste due date sono in programma altri 18 appuntamenti, tra cui sicuramente spicca la centesima proiezione della carovana, che avrà luogo il 10 luglio a Portella della Ginestra, in provincia di Palermo, un luogo storico della lotta per la legalità. 

L’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna figura tra i sostenitori del festival insieme al gruppo Bnl-Bnp, a Coop Adriatica, al Comune di Rimini, al gruppo Hera e al coordinamento Emilia-Romagna dei centri Europe direct, che tre anni fa decise di sostenere il festival e portarlo in Emilia-Romagna.

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?