Agcom: obbligo di iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione dei soggetti esercenti attività di call center

Con la delibera 1/17/Cons del 12 gennaio l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha modificato le precedenti disposizioni riguardanti l'obbligo di iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione (Roc), prevedendo l'obbligo di iscriversi anche per tutti gli operatori economici che svolgono attività di call center su numerazioni nazionali. Questi, entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della disposizione, devono iscriversi al Roc (di cui alla delibera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008), comunicando altresì tutte le numerazioni telefoniche messe a disposizione del pubblico e utilizzate per i servizi di call center. L’obbligo di iscrizione sussiste anche a carico dei soggetti terzi affidatari dei servizi di call center e deve essere contemplato nel contratto di affidamento del servizio.

L'inosservanza dell'obbligo di iscrizione al Roc comporta l'applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria pari a 50 mila euro.

La delibera, il relativo comunicato, i testi coordinati degli allegati ed i modelli ROC 2 e 25 sono disponibili a questa pagina Agcom  

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?