Comunicato Agcom sul fallimento di Italiacom S.R.L. (agosto 2014)

Si avvisano gli utenti che hanno depositato istanza di conciliazione o definizione presso il Corecom Emilia-Romagna, o intendano depositarla, che, come comunicato dall'Autorità per le Garanzie per le Comunicazioni (Agcom), con sentenza del 6 giugno 2014 il Tribunale di Palermo ha dichiarato il fallimento della società Italiacom S.r.l., con seguente perdita della capacità di stare in giudizio a beneficio del curatore (come stabilito con effetto automatico all'articolo 43, comma 1, della Legge fallimentare), nonché della capacità di proseguire utilmente una procedura di soluzione alternativa della controversia già avviata innanzi all'organismo di conciliazione competente per territorio.

Si avvisa, pertanto, che di conseguenza le istanze risultano improcedibili.

Resta salva, quindi, la possibilità di far valere ogni eventuale pretesa creditoria, in sede di verifica dei crediti, inviando (ai sensi dell'articolo 93 della Legge fallimentare) la relativa domanda di insinuazione al passivo, corredata dei documenti comprovanti l'esistenza del credito, entro i 30 giorni antecedenti la verifica dello stato passivo (prevista per il 7 novembre p.v.), allo studio del curatore fallimentare Avv. Giovanni Battista Coa -  Piazzetta Bagnasco n. 7, 90141 Palermo - o, in alternativa, all'indirizzo di posta certificata studiolegalecoa@pecstudio.it.

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?