Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il sito ufficiale dell’Assemblea legislativa

Partecipazione e cittadinanza attiva

Partecipazione

Una nuova legge regionale per favorire la partecipazione dei cittadini nei processi di elaborazione delle politiche pubbliche: è la n. 15 del 22 ottobre 2018 che l’Assemblea legislativa ha approvato al termine di un lungo percorso di revisione e ascolto.  

Come la precedente (la l.r. 3/2010), la norma punta a promuovere il protagonismo dei cittadini e della società civile e a rafforzare il senso di cittadinanza attiva, in particolare in occasione di scelte importanti e strategiche per il territorio.

Fra le novità: l’istituzione della Giornata della Partecipazione che si deve tenere ogni anno in occasione della Sessione annuale della partecipazione

Oltre ai bandi per il sostegno diretto ai progetti, contribuisce alla crescita dei percorsi l'attività del Tecnico di garanzia della partecipazione, figura che opera in Assemblea legislativa e tra l’altro fornisce la certificazione di qualità necessaria per l'accesso ai contributi.

Ma sono anche altri gli strumenti previsti dalla Regione per dare la parola al cittadino e renderlo protagonista della vita pubblica. Lo Statuto garantisce a tutti i residenti in Emilia-Romagna importanti diritti di partecipazione che passano attraverso:

La materia è regolata dal Titolo II dello Statuto.

Cittadinanza attiva

Ma cittadini.. si diventa. Partecipazione significa, innanzitutto, crescere come cittadini attivi e responsabili nel proprio percorso educativo. Significa, prima di tutto, essere consapevoli dei propri diritti e doveri. Significa, anche, adoperarsi per esprimere e far conoscere il proprio pensiero.

Per poi prendere parte avendo nel frattempo acquisito la capacità di agire e incidere sulle decisioni che riguardano la propria vita a livello individuale e di comunità.

La partecipazione è dunque un processo fatto di azioni e che coinvolge attori diversi.

Di questo processo l’Assemblea legislativa è da anni parte attiva con progetti e azioni promossi e realizzati, sia direttamente che in collaborazione con i soggetti del territorio, che hanno lo scopo di promuovere e favorire il protagonismo e il coinvolgimento dei più giovani nelle scelte che li riguardano.

Laboratori didattici, visite ed incontri attraverso cui il “palazzo” apre le sue porte alla cittadinanza. E, ancora, mostre e altre iniziative culturali in Assemblea legislativa e nei territori. Sono numerose e articolate le attività che l’Istituzione propone per sostenere la cittadinanza attiva e favorire la diffusione di una cultura dei diritti, della memoria e della legalità.

Azioni sul documento