Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il sito ufficiale dell’Assemblea legislativa

Sezioni

Assemblea. Incidente ferroviario di Crevalcore, presidente Saliera commemora vittime e feriti

“Il dolore non passa, resta vivo in ognuno di noi anche dopo tanti anni. I 17 morti, i feriti, lo strazio dei loro cari e dell’intera nostra comunità di Crevalcore per il disastro ferroviario del 2005 sono ancora ben presenti” afferma la presidente

06/01/2019 09:00

“Il dolore non passa, resta vivo in ognuno di noi anche dopo tanti anni. I 17 morti, i feriti, lo strazio dei loro cari e dell’intera nostra comunità di Crevalcore per il disastro ferroviario del 2005 sono ancora ben presenti. Così come ben ricordiamo la forza con cui Crevalcore seppe reagire e affrontare con dignità e forza gli effetti di quel dramma. Oggi ricordiamo tutto questo, perché la memoria delle tragedie che colpiscono le nostre comunità è un modo per onorare i morti e per vaccinarsi per il futuro, affinché non accadano più”. Queste le parole della presidente dell’Assemblea legislativa, Simonetta Saliera, in occasione della commemorazione delle vittime del disastro ferroviario di Crevalcore, in provincia di Bologna.

La presidente Saliera ha parole di stima e apprezzamento per tutti coloro che intervennero sul posto dopo il deragliamento per dare soccorso alle vittime. “In tutti noi è ancora vivo l’impegno dei soccorritori, in primo luogo dei Vigili del Fuoco e dei ferrovieri, e di tutta una comunità che seppe aiutare chi aveva perso i propri cari. Queste giornate ci ricordano come dobbiamo porre grande attenzione ai temi della sicurezza sul lavoro e sui mezzi di trasporto- sottolinea infine la presidente- per garantire serenità all’altezza dei diritti e delle aspettative dei cittadini”.

 

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

In breve

Simonetta Saliera

Simonetta Saliera è stata eletta Presidente dell’Assemblea legislativa il 29 dicembre 2014. È nata a Pianoro (BO). E' sposata e ha un figlio

 

Dal discorso di insediamento:

"Mi impegnerò per essere all’altezza dei compiti, del ruolo istituzionale e politico che assumerò come presidente dell’Assemblea legislativa frutto della volontà popolare. 

Vi assicuro fin da ora che difenderò in ogni sede la vostra libertà di parola e di azione politica nel rispetto del dettato della nostra Costituzione e dei nostri regolamenti, soprattutto richiamando tutti noi ad adempiere il proprio mandato di rappresentanza in modo libero, con dignità, onore e integrità.

È compito delle Istituzioni, a tutti i livelli, operare perché la nostra sia una società giusta e democratica" (scarica l'intero discorso)