Istituzione

L'Assemblea approva le leggi, decidendo su temi che incidono direttamente sulla vita delle persone e della collettività, come scuola, sanità, lavoro, ambiente e territorio. Esercita le funzioni di programmazione, di indirizzo politico e di controllo sull'attività della giunta e dell'amministrazione regionale. Dice la sua sui programmi europei e sostiene la partecipazione al processo legislativo e ai meccanismi di formazione delle scelte.

È l'Assemblea legislativa regionale, il 'parlamento' dell'Emilia-Romagna e massimo organo deliberativo-rappresentativo della Regione.

A comporla sono i cinquanta consiglieri eletti a suffragio universale e diretto da tutti i cittadini maggiorenni residenti sul territorio che, una volta eletti, esercitano le loro funzioni senza vincolo di mandato, cioè- in base all’articolo 67 della Costituzione italiana, fonte Openpolis- "senza obblighi nei confronti di partiti, programmi elettorali o dei cittadini stessi". Introdotto nella Costituzione francese del 1791, l'assenza di vincolo di mandato è uno dei presupposti su cui è stata costruita l’idea moderna di democrazia rappresentativa. L’eletto non ha dunque vincoli giuridici nei confronti degli elettori, verso i quali mantiene la sola responsabilità politica. Una libertà di azione necessaria per poter svolgere le proprie funzioni senza pressioni e/o ricatti esterni. Il mandato imperativo, opposto al libero mandato del sistema italiano, è previsto solo in Portogallo, Panama, Bangladesh e India.

All'Assemblea legislativa spetta, in via esclusiva, l'esercizio della potestà legislativa nelle materie di competenza regionale. Qui si discutono e si approvano le leggi regionali, i regolamenti e gli atti della programmazione regionale.

Ma l'Assemblea fa anche altro.

Al suo interno sono presenti strutture e organi istituzionali che forniscono servizi di diretta utilità per i cittadini: la difesa civica, nel caso di problemi con la pubblica amministrazione; il servizio di conciliazione del Corecom per risolvere le controversie tra utenti e gestori/operatori dei servizi di telefonia, internet, pay-tv; la garanzia dei diritti dei minori e delle persone private della libertà personale.

L'Assemblea è spesso sede di eventi unici ed originali come mostre, spettacoli e altre iniziative culturali; infine, si occupa di diritti, Europa e cooperazione internazionalememoria e legalità attraverso progetti di educazione alla cittadinanza attiva realizzati in collaborazione con le scuole, gli enti e le associazioni del territorio.

(ultimo aggiornamento 08/04/2019)

Per approfondire

Conoscere l'Assemblea

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?