Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il sito ufficiale dell’Assemblea legislativa

Trasporti Reggio. Galli (Fi) con Unindustria: La Regione potenzi il sistema mediopadano/ foto

Per il consigliere va connessa la stazione con il centro città, con il resto del territorio, con il sistema portuale ligure-toscano. L’azzurro critica anche l’esclusione dell’area vasta dal corridoio del programma europeo Ten-t

15/03/2019 13:26

“Quale la programmazione regionale e i relativi investimenti, se previsti, per il potenziamento e l’internazionalizzazione del sistema mediopadano (con al centro la stazione di Reggio Emilia dell’Alta velocità)?”. Per Andrea Galli di Forza Italia, che ha presentato un’interrogazione al governo regionale, la priorità “è evitare che il sistema venga tagliato fuori da questi strategici flussi economici, di trasporti, di scambi e di relazioni”.

La stazione Mediopadana, si legge nell’atto ispettivo, “è una delle principali stazioni dell’Alta velocità del Nord Italia, di fatto l’unica in linea fra Milano e Bologna”.

Unindustria, spiega il consigliere, “ha lanciato, attraverso il presidente Mauro Severi un appello per chiedere la valorizzazione del cosiddetto nodo mediopadano dei trasporti”. Per Severi, prosegue, “servono urgentemente infrastrutture per connettere la stazione con il centro di Reggio Emilia e con l’area vasta circostante e per potenziare le relazioni logistiche con il sistema portuale dell’arco ligure-toscano”. Inoltre, rimarca il forzista, “l’area, a elevata strategicità sotto il profilo degli scambi economici, non è attraversata da nessuno dei corridoi europei del programma denominato ‘Ten-t’ relativo alle reti di trasporto transeuropee”.

Galli chiede quindi, sulle tematiche affrontate da Unindustria, un impegno da parte dell’esecutivo regionale.

(Cristian Casali)

« Torna all'archivio

Azioni sul documento